di Giovanna Lucchi , 09.11.2020

Il Colosseo è una delle 7 meraviglie del mondo moderno, insieme a Taj Mahal, Grande Muraglia cinese, Chichén Itzá, Machu Picchu, Cristo Redentore e Petra.

Leggi anche: Le 7 meraviglie del mondo antico e moderno

Oltre a questo, l’Anfiteatro Flavio è la meta turistica più visitata d’Italia, sono infatti più di 7 milioni i visitatori che ogni anno raggiungono Roma per vederla. Si tra tratta di una di quelle attrazioni che non si possono non visitare, spesso è addirittura la prima meta del proprio soggiorno nella Capitale d’Italia.

Indipendentemente dal periodo, è veramente difficile non trovare una lunga fila per visitare la spettacolare location, infatti, solo un tragico evento come la diffusione del Coronavirus poteva causare una riduzione del numero dei visitatori stranieri. Per chi vive a Roma, soprattutto nei giorni a ridosso della fine della quarantena, è stato veramente surreale vedere la città senza i tanti visitatori stranieri che ogni giorno affollavano le strade.

La riduzione dei visitatori dall’estero, però, a spinto tanti italiani a “Riscoprire” le tante attrazioni nostrane, prima tra tutte il Colosseo e Roma. Con meno turisti provenienti dall’estero, infatti, visitare le tante attrazioni della capitale diventa molto più agevole.

Per chi non è residente però, visitare Roma può apparire un’impresa eroica. Anche se così non è, bisogna essere preparati per affrontare il caratteristico “Caos romano”, leggendo per esempio i consigli della nostra guida di viaggio.

Dove si trova il Colosseo

Il Colosseo è molto semplice da trovare a Roma, non solo per le sue dimensioni imponenti. L’Anfiteatro Flavio, infatti, si trova proprio all’esterno di una fermata metro che si chiama proprio “Colosseo”.

La zona, da qualche anno, è stata completamente pedonalizzata, pertanto non potrete raggiungerla in auto, ma solo con i mezzi pubblici, in taxi o a piedi.

L’indirizzo preciso è “Piazza Colosseo 1” ma, per raggiungere la destinazione, vi basterà richiedere indicazioni per “Metro Colosseo”.

Vi segnaliamo che a Roma sono presenti 3 linee metro:

  • A
  • B1 (prolungamento della B) 
  • C

Metro Colosseo si trova sulla linea B, in “Direzione Laurentina” se venite da Termini o dalla Metro B1.

La metro A e la Metro B, infatti, si incrociano a Termini, dove è possibile effettuare lo scambio.

In futuro, la Fermata Colosseo verrà collegata anche alla linea C, che al momento collega il quadrante Sud-Est con il centro della città.

La fermata della Metro C, più vicina a Colosseo, è quella di San Giovanni, il capolinea dove è possibile prendere la metro A.

Come raggiungere il Colosseo

Roma è spesso al centro dell’attenzione per il traffico, i problemi del trasporto pubblico e il manto stradale danneggiato. Quello che però chi non è di Roma non può sapere, è che la Città, per preservare l’immenso patrimonio storico, ha dovuto progettare la propria urbanistica rispettando numerosi limiti.

Anche per questo motivo, spostarsi in città non è certamente agevole.

Ci sono però delle “Regole di base”, o meglio dei suggerimenti, che possono rendere molto più agevola la visita. Primo tra tutti, non pensare di prendere l’auto.

Non prendete l’auto, lasciatela in Hotel o a casa

Per quanto i mezzi pubblici di Roma siano “Chiacchierati”, vi permetteranno di visitare il centro città senza problemi. Cercate solo di evitare gli orari di entrata e di uscita dalle scuole, in assoluto i più caotici. Anche i taxi non mancano, anche se il venerdì e il sabato notte, spesso bisogna attendere un po’ prima di trovarne uno libero.

Guidare in città, invece, è veramente complesso, sia per quanto riguarda le strade che per il parcheggio. Il centro di Roma, in particolare, è un vero e proprio labirinto composto da viuzze, passaggi ztl e corsie preferenziali.

Trovare parcheggio poi, è veramente un’impresa, soprattutto per chi non conosce le aree dove ci sono più probabilità di trovare un posto che, in genere, non è gratis.

Chi decide di girare Roma con la propria auto, infatti, in genere deve lasciarla in un’autorimessa, uno dei pochi luoghi dove è possibile parcheggiare l’auto in centro.

Aeroporto di Ciampino - Colosseo

Per raggiungere il Colosseo da Ciampino, potete prendere l’autobus 43 per raggiungere la fermata metro A Anagnina, da lì potrete raggiungere Stazione Termini, spostarvi sulla metro B direzione Laurentina, e scendere al Colosseo.

In alternativa, è possibile anche viaggiare su un autobus privato o prendere il taxi.

Aeroporto di Fiumicino - Colosseo

Il modo migliore per raggiungere il Colosseo da Fiumicino è prendendo il treno. Dall’aeroporto potrete scegliere tra il regionale a 8 euro, che impiega 40-60 minuti, e il Leonardo Express da 14 euro, che impiega circa 30 minuti. Se andate di fretta, la scelta migliore è il Leonardo Express. Vi ricordo inoltre che da Fiumicino ci sono anche altre soluzioni di trasporto privato, tra cui i taxi che prevedono un costo di circa 50 euro per la tratta.

Dal GDA (Grande raccordo anulare) al Colosseo

Parcheggiare a Roma è veramente complesso, ma nelle zone più periferiche, in particolare nei pressi del raccordo, è molto più semplice.

Se state raggiungendo Roma in macchina, la soluzione più pratica è parcheggiare nei pressi di 1 dei 4 capolinea della Metro A e B:

Battistini-Anagnina (Metro A)

Rebibbia-Laurentina (Metro B)

Se prendete la Metro A, dovete raggiungere Termini e poi cambiare per prendere la linea B in direzione Laurentina, fermata Colosseo.

Se invece prendete la Metro B, da Rebibbia o Laurentina, vi basterà scendere alla fermata Colosseo. Oppure, se volete fare una passeggiata, potete scendere alla fermata Circo Massimo, un’altra delle grandi attrazioni di Roma che non potete perdervi.

Da Roma Termini al Colosseo

Questo paragrafo è forse il più importante di tutti per capire sia come raggiungere il Colosseo, sia come orientarsi a Roma.

Considerate Stazione Termini come il centro di tutto, perché da qui potete raggiungere, praticamente, tutta Roma, aeroporti compresi. Se vi perdete quindi, cercate di raggiungere la Stazione.

Se non conoscete Roma, il modo migliore di raggiungere il Colosseo, senza rischiare di perdervi, è partire proprio da Termini. Da qui, vi basterà seguire i cartelli per la Metro B (quella blu) e seguire le indicazioni per il binario “Direzione Laurentina”.

Non importa se venite dal Raccordo, da Ciampino, Fiumicino o altro, se riuscite a raggiungere Termini, arrivare al Colosseo sarà semplicissimo.

Da San Giovanni al Colosseo

San Giovanni è una una delle piazze più famose di Roma, non solo per la sua storia e la sua imponente chiesa, ma anche perché ogni anno ospita il Concerto del Primo Maggio.

Da qualche anno, la Fermata Metro A San Giovanni è diventata anche il Capolinea della Metro C, rendendo più semplice raggiungere il centro anche a chi proviene dal quadrante Sud-Est della Capitale.

Per raggiungere il Colosseo dalla Fermata San Giovanni, se avete paura di perdervi, il metodo più semplice è seguire le indicazioni per la Metro A (non c’è bisogno di uscire dalla stazione) e raggiungere Termini.

Se invece vi sentite più sicuri di voi stessi, allora potete prendere i mezzi di superficie:

85 (Autobus)

87 (Autobus)

3 (Tram)

Raggiungere il Colosseo con Autobus o Tram è molto semplice, in quanto potrete vedere l’immenso edificio prima di raggiungere la fermata. Dovete però prestare particolare attenzione quando salite in superficie a San Giovanni, soprattutto se non prendete abitualmente i mezzi pubblici.

Molti turisti, infatti, prendono l’autobus giusto, ma in direzione sbagliata. Purtroppo, non possiamo dirvi di andare a destra o a sinistra, ma possiamo comunque darvi un’indicazione importante.

Una volta sulla piazza, non potrete non notare le imponenti mura. Vi bastare andare in quella direzione, superare gli archi, e troverete le fermate per i mezzi che vanno in direzione Colosseo, compresa la fermata del tram.

Prima di salire, però, consultate sempre i cartelloni che riportano la direzione dei mezzi.

Il periodo migliore per visitare il Colosseo

In generale, Roma è una città dal clime mite, con temperature gradevoli anche a dicembre. Tutto dipende dalla giornata, se c’è il sole, si può andare in giro senza giacca anche in pieno inverno.

Anche qui le temperature arrivano sotto lo zero, ma è rarissimo trovare un clima come quello di Milano o Torino.

Il periodo migliore per visitare il Colosseo è legato a vari fattori, primo tra tutti il clima. Certamente i mesi migliori sono quelli primaverili e i primi mesi dell’autunno, luglio e agosto, invece, sono mesi molto caldi a Roma e visitare il Colosseo può essere spossante.

Un altro elemento da tenere in considerazione per individuare il periodo migliore è il numero dei visitatori. Certamente, conviene evitare i ponti, i fine settimana e le ricorrenze più note se non amate la folla.

A causa del Covid-19, le modalità di prenotazione e le presenze sono state limitate, pertanto, al momento è previsto sempre un numero massimo di visitatori.

Orario migliore per visitare il Colosseo

L’orario migliore per visitare il Colosseo è di prima mattina, quando l’aria è più fresca e la zona è meno affollata, o al tramonto, quando i riflessi rossastri della luce solare vi permetterà di scattare foto memorabili.

Come saltare la fila per visitare il Colosseo

A seguito delle direttive dovute alla diffusione del Coronavirus, oggi non troverete più le lunghe file che caratterizzavano la visita al Colosseo, così come non troverete persone che vi invitano a seguirli per saltare la fila.

Siccome non si può mai sapere come evolveranno le cose, è bene fare anche una precisazione. Non è possibile saltare la fila, si può invece evitarla acquistando il biglietto online.

Se in futuro deciderete di visitare il Colosseo, fate attenzione alle persone che vi avvicineranno proponendo servizi: prima si seguirli, assicuratevi di parlare con personale autorizzato.

I biglietti per visitare il Colosseo

In generale, sia con o senza le disposizioni dovute al codiv-19, il consiglio è sempre quello di prenotare il biglietto online, in questo modo la visita sarà molto più comoda.

Dovete inoltre tener presente che, a seguito delle disposizioni per contenere il contagio da coronavirus, il numero degli accessi giornalieri è limitato. Pertanto, se non prenotate online, non è detto che sia possibile acquistare il biglietto una volta arrivati sul posto.

Ad ogni modo, esistono 3 tipologie di biglietti:

Basic (Colosseo, piano terra, piano 1, foro romano e palatino): 16 euro

Full Experience Basic + Sotterranei: 22 euro

Full Experience Basic + Arena: 22 euro

I prezzi dei biglietti possono variare, pertanto informatevi sempre sui canali ufficiali.

Le visite guidate

Potete scegliere di visitare il Colosseo da soli, oppure, potete scegliere l’assistenza di un operatore didattico.

Le visite guidate sono organizzate come i biglietti:

Colosseo, pianterreno primo piano: 5 euro

Colosseo, pianterreno, primo piano e sotterranei: 9 euro

Colosseo, pianterreno, primo piano e arena: 9 euro

Le visite serali

A Roma vengono organizzate molte visite serali, sia lungo itinerari storici, sia all’interno di importanti attrazioni come il Colosseo. Si tratta di un’occasione unica per vedere la città, letteralmente, sotto una luce diversa.

Le visite serali al Colosseo sono previste solo tra primavera e fine estate.

Tags

Rome


← Cratere del Ngorongoro: cosa ti aspetta durante il tuo Safari

Riapre Machu Picchu, ma si può andare in Perù? →