di Davide Rossi , 09.02.2022

In Spagna il Carnevale è una festa molto sentita e viene celebrata in tanti modi diversi a seconda delle città. Ognuna, infatti, ha le proprie tradizioni e i propri modi di onorare questa festività, ma potete star certi che in tutto il paese, nei giorni dedicati al carnevale, si incontrerà per le strade un tripudio di colori, maschere, sfilate e costumi particolari e sgargianti.

Madrid, chiaramente, non fa eccezione, e ogni anno si trasforma in una città in festa traboccante di risate ed allegria.

Se avete deciso di recarvi a Madrid per il carnevale, controllate prima sul sito della Farnesina “Viaggiare Sicuri” eventuali restrizioni. Ricordiamo inoltre che, a seguito del diffondersi della pandemia di Coronavirus, i festeggiamenti per il carnevale potrebbero essere sospesi, pertanto, è importante informarsi prima di prenotare una vacanza.

Leggi anche “Assicurazione Sanitaria di viaggio per la Spagna”.

Il Carnevale di Madrid nel 2020 e nel 2021

Nel 2020 a Madrid il Carnevale si è festeggiato nei quartieri di Madrid Rio e Matadero. Per le loro strade si è svolta la sfilata principale, quella più grande e considerata quella “ufficiale”, ma ce ne sono state anche molte altre secondarie in altri quartieri.

Inoltre, non sono mancati eventi privati e feste nei centri culturali.

Nel 2021, invece, tutti i piani per il Carnevale sono stati cancellati per l’emergenza da Covid-19 e, per la prima volta da tanto tempo, in tutta la Spagna (e quindi anche a Madrid) non ci sono state feste, parate, sfilate e nessun tipo di festeggiamento in occasione del Carnevale.

“L’entierro de la sardina”, “La sepoltura della Sardina”

La sepoltura della sardina, conosciuta in Italia anche come “il funerale della sardina”, è una cerimonia spagnola che si celebra solitamente durante il Mercoledì delle Ceneri, e rappresenta la fine del periodo carnevalesco.

La cerimonia si svolge con una sfilata, che in realtà non è altro che la parodia di una processione funebre, che gira per le vie principali della città o di un determinato quartiere (a Madrid ogni anno si organizza in un quartiere diverso).

Al termine della sfilata/processione viene bruciata una figura simbolica che generalmente ha l’aspetto di una sardina, per l’appunto.

Questo rogo rappresenta la chiusura con il passato e la speranza di una rinascita più prospera della società spagnola. Il fuoco ha, infatti, un carattere purificatore e serve quindi a cancellare le colpe del passato per poter progredire più forti di prima.

Questa celebrazione spagnola ha origini antichissime ed esisteva già nel 600, anche se si è diffusa così tanto in tutte le città della Spagna solo nel 1800. Si tratta di una celebrazione che ha forti legami con gli elementi pagani e anche tutta la simbologia che la caratterizza ricorda vecchi riti.

La sfilata di Carnevale

Il momento clou di ogni carnevale che si rispetti è quello della sfilata, e Madrid non fa eccezione. Tutte le celebrazioni carnevalesche, infatti, ogni anno cominciano con una grande sfilata che però qui in Spagna assume delle sfumature più parodistiche e satiriche rispetto a quelle che abbiamo in Italia, per esempio a Venezia.

Solitamente i festeggiamenti si aprono con il pregon, ossia un discorso ufficiale letto in una piazza da un personaggio pubblico (cambia ogni anno), al termine del quale partirà la sfilata.

Per le strade di Madrid sfileranno quindi i costumi più strabilianti mai visti, artisti con pettinature esagerate, trucchi sfavillanti, maschere colorate e molto altro. Tutto sarà all’insegna del ballo e della musica e il divertimento è assicurato.

Solitamente, la sfilata principale dura due ore e fa un bel giro della città, ma ce ne sono tante organizzate da privati o da gruppi più piccoli che sfilano in totale autonomia rispetto alla sfilata centrale.

Il Carnevale in Spagna

Oltre al carnevale di Madrid ci sono tantissime altre città in Spagna che organizzano feste, sfilate ed eventi in occasione di questa festa. Il Carnevale più famoso nel paese non è infatti quello di Madrid, bensì quello di Cadice. Qui si organizzano, oltre alla classica sfilata e al pregon, anche banchetti, rinfreschi, spettacoli ed eventi privati.

Un altro carnevale molto famoso è quello che si organizza in Murcia. Qui è famosa soprattutto la loro “sepoltura della sardina”, dichiarata addirittura dichiarata una festa di interesse turistico internazionale.

Mentre a Madrid i festeggiamenti del Carnevale hanno un carattere più moderno, in altre zone della Spagna troviamo delle celebrazioni particolarmente legate alle tradizioni del passato. Ne sono un esempio il famoso carnevale di Ourense, in Galizia, o quello di Sobrarbe, in Aragona.

Ma in Spagna in realtà c’è solo l’imbarazzo della scelta perché il Carnevale è festeggiato praticamente ovunque.

Tra le feste più conosciute, oltre quelle già nominate, ci sono quelle che si tengono a:

  • Santa Cruz
  • Avilés
  • Solsona 
  • Sitges
  • Rufasa
  • Vinaros 
  • Badajoz

Leggi anche:

Tags

madrid


← Dove andare a febbraio al mare

Mete calde a febbraio: idee di viaggio →