di Il Team di Columbus Assicurazioni , 16.01.2017

Il Capodanno a Sydney sembra essere uno degli eventi più spettacolari al mondo in occasione delle celebrazioni per il primo dell’anno.
È proprio in occasione di questo evento che viene mostrata l’efficienza di una intera città per permettere ai numerosi visitatori di godersi lo spettacolo.

Per avere maggiori dettagli su cosa vedere Leggi anche Capodanno a Sydney: la vigilia e i fuochi d’artificio.

La nostra iniziativa “Natale in Australia” è terminata da poco e la nostra protagonista Elisa ha avuto la fortuna di assistere a questo evento meraviglioso nella baia di Sydney.

La notte del 31 dicembre ce la racconta così.

Il Capodanno a Sydney: un evento a misura di tutti

di Elisa

Oggi anno per Capodanno a Sydney si riversa un milione di persone: significa un aumento del 20% della popolazione della città. Nel giro di una settimana un’orda di abitanti provvisori arriva, occupa bar e ristoranti, intasa le spiagge, prende i mezzi pubblici e se ne va, non prima di avere assistito allo spettacolo di fuochi d’artificio più famoso del mondo.

Qualunque altra città del mondo andrebbe in tilt, ma Sydney no.
Forse perché è abituata ad avere a che fare con ragni velenosi, meduse tossiche, inondazioni, incendi e altri pericoli mortali più o meno su base quotidiana, ma Sydney sembra gestire questo evento straordinario con particolare efficienza.

I mezzi di trasporto sono intensificati a tal punto che è raro non trovare posto a sedere. Decine di membri del personale di sicurezza distribuiscono cartine gratuite con segnalati i servizi igienici, i punti panoramici da cui guardare i fuochi e le vie di fuga. Con centinaia di figure in divisa a regolare il traffico di persone, sembra davvero che il governo di Sydney abbia la situazione sotto controllo.

Certo avrete sentito dire che se non si prende posto entro mezzogiorno, i fuochi d’artificio sono impossibili da vedere. E in effetti c’è chi campeggia sulle sponde di fronte a Circular Quay già dal 30 pomeriggio, dotato di tende e barbecue. I Giardini Botanici sono inaccessibili da metà giornata, e non pensate di poter entrare ad un ristorante di Darling Harbour senza prenotazione dopo le cinque di pomeriggio.

Ma Sydney è così sparpagliata che offre scorci sull’Harbour Bridge dove meno te li aspetti. Scorci laterali, tra le case residenziali o gli uffici sul porto. Banchine che fino alle otto di sera sono popolate solo dai ragazzi di Deliveroo in bicicletta che sfrecciano per le ultime consegne. Qui si trova da sedere anche alle nove meno un quarto, tra le famiglie con bambini e i gruppi di studenti fuori sede che chiacchierano tranquilli lontani dalla bolgia di Circular Quay.

Molti di loro risiedono in Australia, alcuni nella stessa Sydney e semplicemente non li entusiasma l’idea di trascorrere le ultime ore dell’anno strizzati come sardine tra la folla con trenta gradi all’ombra. Ma lo spettacolo, quello non se lo perderebbero per nulla al mondo. Perfino i bambini restano tranquillamente svegli fino a mezzanotte: d’altronde qui hanno tutto lo spazio per giocare di cui hanno bisogno.

Capodanno-a-Sydney-fuochi-di-artificio

Fuochi d'artificio

Per cui, se avete deciso di andare a Sydney all’ultimo minuto, se l’idea di passare una giornata a tenervi il posto sulla riva dell’Opera House non vi entusiasma e non siete invitati a nessuna festa, se la crociera nel porto costa troppo e i ristoranti sono tutti occupati, non disperatevi: fatevi un giro nei dintorni di Pyrmont in tempo per i fuochi delle nove di sera. Le restanti tre ore voleranno in chiacchiere con chi è seduto lì attorno, e a mezzanotte avrete un’ottima visuale non solo dei fuochi sull’Harbor Bridge, ma anche delle zone circostanti della baia.

Capodanno-2017-Sydney

La baia illuminata

Oppure sedetevi sulle gradinate di Darling Harbour, anch’esse abbastanza libere fino alle nove, e godetevi i fuochi del porto più divertente della città.

Quello che lascia senza parole del Capodanno a Sydney è proprio la capacità della città di accogliere così tante persone diverse, facendo spazio ai festaioli e ai riflessivi, ai solitari e ai turisti arrivati la mattina stessa.

Capodanno-2017-Sydney-donna-aborigena

Donna aborigena in festa

Quando scocca la mezzanotte ognuna di quelle persone sarà col naso per aria e la bocca aperta: e Sydney non ne lascerà nessuno deluso.

Immagini di Elisa


← Visitare Melbourne tra arte e culture diverse

Visitare l’Australia: diario di viaggio →