authori

Cosa vedere a Yangon

La metropoli più popolosa e vivace della Birmania non si fa conoscere al primo sguardo e fermarsi alle apparenze di una città caotica, rumorosa e polverosa sarebbe un errore. Chi le dedicherà del tempo sarà ricompensato da molte sorprese. Passeggiando tra le sue viuzze infatti, si scopriranno magnifici templi, vivaci mercati, piccoli ristorantini e chioschi, e ovunque, un'atmosfera di forte spiritualità. Le persone che incontrerete sulla vostra strada saranno particolarmente gioviali e desiderose di entrare in contatto con voi, a partire dai monaci buddisti, che hanno fama di essere molto loquaci e disponibili a cimentarsi nell’inglese con i turisti. La vita notturna di Yangon non brilla in vivacità ma offre comunque svariate possibilità per trascorrere serate piacevoli. E se siete appassionati di cultura e storia troverete diversi musei nella città che vi illustreranno la storia del Paese, dei suoi re e della dominazione inglese, che ha lasciato segni ovunque. Continuate a leggere la guida per saperne di più e se volete scaricatela gratuitamente sul vostro telefonino. Vi tornerà utile durante il vostro viaggio nella ex capitale birmana.

Cosa fare a Yangon: la top 10

1. Passeggiare, chiacchierare con gli abitanti del posto locali
2. Fermarsi a parlare in inglese con un monaco nella Botataung Paya per saperne di più sul buddhismo.
3. Assaggiare un barbecue tipico di carne e pesce ai tavolini di plastica nella 19th Street. Dovrete solo munirvi di cestino e infilarci dentro verdura, carne, uova, pesce. Il tutto verrà poi cucinato davanti a voi.
4. Salire su un treno della Circle Line, la linea ferroviaria costruita dagli inglesi, per percorrere tutto il perimetro esterno di Yangon. Indispensabile una buona dose di pazienza!
5. Passeggiare o semplicemente rilassarsi con un libro in mano al Lago Inya, il più grande di Yangon.
6. Meditare nella Shwedagon Paya.
7. Recarsi verso il molo e imbarcasi dal Pansodan Jetty su un traghetto per Dalah, ammirando così lo Yangon river.
8. Passeggiare indisturbati e godere di un po' di tranquillità nel parco adiacente al lago artificiale Kandawgyi, a due passi dalla scintillante Shwedagan Paya.
9. Bere un tè in una tipica tea house dal sapore molto 'british'.
10. Passeggiare tra le bancarelle del Bogyoke Aung San Market per acquistare prodotti artigianali e souvenir

10 luoghi assolutamente da vedere

1. Shwedagon Paya
2. Sule Paya
3. Lago Kandawgyi
4. Botataung Pagoda
5. Inya Lake
6. Musmeah Yeshua Synagogue
7. Bogyoke Aung San Museum
8. National Museum of Myanmar
9. Hlawga Wildlife Park
10. Kaba Aye Pagoda

Tour della città

La Yangon coloniale: Un mini tour che ripercorre il glorioso passato coloniale a Yangon, quando era una colonia inglese. Si passano in rassegna le zone di Yangon in cui si respira ancora oggi il retaggio coloniale, nonostante molti degli edifici siano ormai un po’ fatiscenti. Il tour di una giornata parte dalla zona sud della città fino al reticolo stradale progettato appunto dagli inglesi.

Mini tour al Bogyoke Aung San Market: Il mercato coperto di Yangon si snoda su due piani, ospita circa 2 mila negozi ed è dedicato ad accogliere i turisti. Il mini tour inizia la mattina, in quanto alle 17 il mercato chiude. Qui è possibile “perdersi” tra le innumerevoli bancarelle di prodotti tipici dell'artigianato birmano o di souvenir di cui fare incetta per portare a casa.

Tour Circular Train: Il tour offre la possibilità di immergersi in uno spaccato di vita birmana viaggiando sui convogli del Circular Train di Yangon. A bordo di un treno particolarmente lento e con orari di partenza decisamente variabili, si percorre un tragitto circolare toccando i sobborghi di Yangon. Partendo dalla stazione centrale in circa 2 ore e mezzo si percorre il giro completo.

Vita notturna

A Yangon sono numerosi i ristoranti che organizzano cene con spettacoli di musica dal vivo. Per gli amanti della vita notturna, quindi, la scelta sarà piuttosto ampia. L'ex capitale birmana offre pittoreschi bar sui tetti, locali notturni, musica tradizionale, locali da ballo e spettacoli al Teatro Nazionale. Se tuttavia volete passare una tranquilla serata cenando in uno dei numerosi ristoranti sarà bene sapere che a Yangon si usa mangiare molto presto e sarà difficile trovare un locale aperto dopo le nove. Quindi organizzatevi per tempo. Detto questo, la zona più vivace dove sono concentrati la maggior parte dei locali e dei bar è Chinatown Street. Anche i grandi alberghi organizzano eventi e serate di musica e di ballo.

I musei più importanti

Visitare una località significa anche visitare i suoi musei più importanti per capire la cultura di un luogo e la sua anima.

National Museum

Nei suoi ampi locali disposti su 4 piani, il museo fornisce un'ampia panoramica sul Paese. Animali preistorici, tribù, modellini di palazzi reali, accessori e fotografie dell'ultimo re, abiti e gioielli. Il pezzo forte è sicuramente il trono che l'Inghilterra ha restituito al Paese dopo averlo trafugato.

Musmeah Yeshua Synagogue

Una Sinagoga in Myanmar? Ebbene sì. Anche se ormai, più che un luogo di culto, costituisce una preziosa testimonianza del passato, vista l'esigua comunità ebraica della città. Situata nei pressi di una splendida moschea sciita e di un tempio hindu, merita sicuramente una visita, quantomeno per il sentimento di stupore che si prova nel vedere un tempio ebraico in Myanmar

Bogyoke Aung San Museum

Il Museo è ben tenuto ed è ospitato in un incantevole edificio in stile coloniale su due piani. E' suddiviso per aree tematiche. Una sezione molto interessante passa in rassegna le varie tribù del Myanmar attraverso manichini a grandezza naturale vestiti in abbigliamento locale. Il museo è anche un 'must' per gli appassionati del generale Suu Kyii. Offre infatti uno sguardo  ai tempi turbolenti di Gen Aung San.

Quanto costa assicurare questo viaggio? Fai preventivo
torna in cima