authori

Zanzibar: le spiagge più belle

Zanzibar è una meta esotica e dall’indiscusso fascino: più di altre località, infatti, sa unire folclore, tradizione, leggenda e bellezza naturale. Nel panorama delle attrazioni di questa bella isola dell’Oceano Indiano non potevano mancare poi spiagge indimenticabili. Si parla di sabbia bianca e mare azzurro, circondate da palme: un paesaggio da cartolina, che diventa ancora più straordinario una volta entrati in acqua. Le acque attorno Zanzibar sono infatti caratterizzate da un’intensa vita sottomarina: barriera corallina, colonie di tartarughe e pesci di ogni tipo sono infatti pronti a farsi scoprire da divers e snorkelers. Ecco i nostri suggerimenti per le spiagge imperdibili dell’isola.

Paje Beach

La strada per raggiungere Paje, costa sud-est di Zanzibar, non è asfaltata, ma gli scossoni valgono senz’altro il panorama che vi attende: lunga circa un chilometro, è costituita da sabbia bianchissima e molto fine, ombreggiata qua e là da gruppi di palme da cocco. Il vero spettacolo, però, è il mare: le belle acque, infatti, presentano a circa 300 metri dalla riva, una coloratissima barriera corallina. Si può ammirare sia in sessioni di snorkeling, sia in immersioni, avvalendosi anche del centro diving presente in spiaggia.

Prison Island Beach

La spiaggia si trova sull’omonima isola, che prende il nome dalle prigioni qui costruite per ospitare gli schiavi. Sebbene non siano mai entrate in funzione, ciò non ha impedito che il marketing facesse leva sul nome per un ristorante e un bar a tema. La spiaggia ha tratti caraibici, con acque calde e disseminate già a riva di stelle marine. Si può raggiungere da Stone Town con meno di mezz’ora di navigazione.

Kendwa Beach

Una spiaggia tra le più apprezzate dell’isola. Servita da alcuni resort e strutture alberghiere, la spiaggia dà il meglio di sé durante gli spettacolari tramonti. È in quel momento infatti che le sfumature del cielo si uniscono al bianco della sabbia e al turchese dell’acqua. Si trova lungo la costa nord-ovest dell’isola, vicino alla vivace Nungwi su cui si può spostare se si desidera maggiore movida.

Matemwe Beach

Se invece siete in cerca di tranquillità, la spiaggia di Matemwe è un paradiso remoto, benché servito da qualche struttura. Si trova infatti in un punto non troppo frequentato della costa settentrionale di Zanzibar, verso est: da qui, una strada sterrata conduce a questa spiaggia bianchissima, dalle acque azzurre e riccamente popolate. È infatti qui che si trova uno dei centri diving più grandi e importanti dell’isola, da cui partono escursioni per i più bei siti di immersione di Zanzibar.

Quanto costa assicurare questo viaggio? Fai preventivo
torna in cima