di Maria Vittoria Ghini , 08.02.2018

Nel mondo ci sono oltre 70 specie di balene, animali maestosi e possenti, che però bisogna anche proteggere da bracconieri e persone senza scrupoli.

Questi animali, con un carattere che molti definiscono “Simpatico”, sono soliti avvicinarsi alle coste in determinate aree e in alcuni periodi dell’anno, in particolare per accoppiarsi e per partorire.

La voglia di osservare questi animali nel loro ambiente naturale ha permesso di crescere al fenomeno del “Whale watching”.

Oggi è possibile organizzare delle vacanze dedicate all’avvistamento delle balene, oppure ci si può rivolgere ad un tour operator locale per un’escursione in mare memorabile.

Ora di seguito, i luoghi migliori dove fare whale watching nel mondo.

Che cos’è il Whale Watching

Il whale watching è una pratica finalizzata all’osservazione dei cetacei nel loro ambiente naturale. Gli appassionati di tale pratica si recano nei luoghi del pianeta dove è più probabile avvistarli. Le balene, come gli uccelli, seguono dei precisi flussi migratori, pertanto, in ogni periodo dell’anno, è possibile sapere dove si trovano.
L’avvistamento avviene notoriamente a bordo di barche più o meno grandi, ma vengono organizzati anche tour in elicottero.

Islanda

Se siete appassionati di Whale Watching, sappiate che l’Islanda è uno dei luoghi migliori dove recarsi per l’avvistamento di questi magnifici animali. I punti di avvistamento sono lungo la costa nord occidentale, e tra i più famosi citiamo Reykjavik, Húsavík, Dalvík Akureyri, Siglufjorðu e Ólafsvík. Le località più apprezzate dai turisti sono sicuramente Reykjavik, ideale per chi ha altri interessi oltre l’avvistamento delle balene, e la baia di Húsavík.

Il periodo migliori per il whale watching in Islanda va da giugno ad agosto, che è anche il periodo ideale per una vacanza in questa terra.

Tenete presente che in Islanda è possibili avvistare oltre 30 specie di balene.

Reykjavik - ISLANDA

Canada

Il Canada è un territorio enorme con diverse coste da dove intraprendere un tour per avvistare le balene. Tra le aree segnalate dalle varie agenzie c’è ovviamente il Quebec, ideale per il whale watching tra maggio ed ottobre, come in Nuova Scozia e in New Brunswick, mentre invece nel Newfoundland conviene recarsi tra maggio e settembre. Tra le varie specie che potrete avvistare vi segnaliamo anche le orche assassine, i simpatici beluga e le balene azzurre.

Newfoundland- CANADA

Baja California, Messico

Lungo la costa del Messico troverete un luogo perfetto per l’avvistamento delle balene “Baja California”. Si tratta di uno dei tratti di mare più famosi nel mondo per il whale watching, grazie alla varietà di specie presenti e ovviamente al panorama degno di un paradiso tropicale. Qui troverete infatti oltre alle famose balene grigie, anche le orche assassine, i delfini e moltre altre specie. I tour per il whale watching vengono organizzati in genere da dicembre a marzo, ma il periodo migliore si dice che sia intorno al mese di febbraio.

Baja California - MESSICO

Hervey Bay, Australia

La zona più celebre dell’Australia per il whale watching è sicuramente “Hervey Bay”.
In questa baia del Queensland infatti si recano ogni anno moltissimi turisti per fotografare i più grandi abitanti del mare. Qui è possibile incontrare, tra luglio e novembre le grande megatteri tipiche della zona che vengono proprio qui a riprodursi: uno spettacolo della natura unico al mondo.

Hervey Bay - AUSTRALIA

Kaikoura, Nuova Zelanda

Se visiterete Kaikoura vi sembrerà di essere uno dei villaggi descritti da Tolkien, abitato da elfi, hobbit o da qualche personaggio delle fate. Kaikoura infatti non è altro che una piccola comunità, ma è famosa in tutto il mondo per il whale watching, che qui è un vero e proprio business.

La fortuna di questa località è stata trovarsi poco distante da un canyon sottomarino che supera i 1000 metri di profondità, rendendo l’area incredibili ricca dal punto di vista faunistico.

Queste coste sono ovviamente apprezzate dalle balene, e in particolare dal capodoglio, la vera star che tutti vogliono avvistare.

Kaikoura - Nuova Zelanda

Isole Azzorre

Le Azzorre sono probabilmente il luogo migliore da visitare per noi italiani, in quanto si trovano solo a poche ore di volo dall’Italia. Si tratta di una delle località più famose nel mondo per il whale watching, grazie alla presenza di più di 20 specie di cetacei, inoltre qui è anche possibile avvistare delfini ed orche.

Tra le balene più “Ricercate” c’è ovviamente la balenottera azzurra e il capodoglio, mentre il periodo migliore per gli avvistamente va all'incirca da aprile a settembre.

Lajes do Pico - Isole Azzorre

Hawaii

Le isole Hawaii sono note per gli hotel, il lusso, il divertimento ma anche la natura rigogliosa che ancora oggi ricopre gran parte dell’arcipelago.

In questa splendida terra, tanto apprezzata sia dagli americani che dai turisti internazionali, è possibile incontrare i giganti del mare, ovvero le megattere che passano proprio davanti a queste coste durante il loro viaggio verso l’Alaska.

Il periodo migliore per il whale watching è dicembre, mentre i punti di osservazione e i tour vengono organizzati nelle aree di Big Island, Maui e Kauai.

Big island - HAWAII

Sudafrica

Il Sudafrica non è famosa solo per i suoi safari, ma anche per i suoi mari. Le coste del paese infatti, da maggio a settembre inoltrato, vengono visitate dai più grandi abitanti del mare le balene. Qui il whale watching è molto praticato anche perché è possibile avvistare i cetacei anche dalla costa.

In Sudafrica infatti è molto famoso il “Cape Whale Route”, un piccolo tour molto valido soprattutto per chi soffre il mal di mare e per chi vuole anche conoscere meglio i piccoli paesi della zona.

Tra le tante mete, Hermanus è la più famosa, in quanto è il punto migliore da dove osservare le balene ed è la sede del Whale Festival.

Hermanus - SUDAFRICA

Norvegia

La norvegia gode di una natura sicuramente fredda, ma altrettanto suggestiva. Anche in questa terra, così vicina al circolo polare artico, è possibile avvistare le balene, in particolare i capodogli.

La stagione del whale watching va più o meno da novembre a marzo, e il luogo migliore è al largo delle isole Lofoten.

Isole Lofoten- NORVEGIA

Assicurazione viaggio per il whale watching

Soprattutto quando si tratta di partire e fare queste esperienze in aree geografiche impervie e metereologicamente estreme o comunque lontane è bene viaggiare protetti grazie ad una polizza di assicurazione viaggio ha i suoi vantaggi non solo per la copertura relativa alle spese mediche, ma anche per tutti i servizi legati all’assistenza medica come ad esempio il rimpatrio ed il servizio di trasporto al centro medico.

Per maggiori info sull’importanza dell’assicurazione viaggio, vi invitiamo a leggere il nostro articolo "5 motivi per cui conviene fare un'assicurazione viaggio".


← Cosa vedere a Brooklyn: tutte le attrazioni più importanti

Cosa devi sapere sul Capodanno Cinese →