di Maria Vittoria Ghini , 25.01.2017

Capita spesso che neo-mamme e neo-papà rinuncino alle proprie vacanze perché convinti che con i neonati non si possa andare in vacanza, o sia troppo complicato, ma ci permettiamo di dire che questo non è esatto, ma che invece sia possibile andare in vacanza con il proprio figlioletto anche se nato da poco, basta solo sapersi organizzare.

Si può andare in vacanza con i neonati al mare, in montagna, in città, in Italia o all’estero, in macchina, o in aereo, ma se dovete scegliere tra l’autobus e il treno, meglio il secondo.

Di seguito riporteremo qualche destinazione e consiglio per andare in vacanza con i vostri figlioletti, anche quando hanno meno di un anno.

Ci teniamo a precisare che questo articolo è solo una piccola guida per viaggiatori che hanno avuto da poco un bambino, e che prima di andare in vacanza con un neonato, bisogna sempre consultare il medico per avere suggerimenti e consigli professionali.

Ad ogni modo, tanti auguri!

Consigli per viaggiare con un neonato

Di seguito riportiamo qualche piccolo consiglio pratico per la scelta della meta e per il viaggio.

  • attenzione al troppo caldo così come al troppo freddo
  • fate attenzione agli insetti
  • se possibile evitate l’aereo
  • assicuratevi che l’ambiente dove alloggerete sia a misura di bimbo

Un punto importante, che vi avrà sicuramente comunicato anche il medico, è che prima di viaggiare il bambino deve avere almeno 10 giorni di vita.

In vacanza al mare con un bebè

Il neonato può andare in vacanza al mare, ma anche in questo caso ci sono dei limiti. Per prima cosa bisogna evitare le ore più calde e cercare di tenere il bambino sempre in un ambiente fresco e asciutto, mentre per la spiaggia è consigliabile andare ad uno stabilimento attrezzato.

In Italia il mare non manca così come gli stabilimenti molto attrezzati. Andando in vacanza con un neonato non ha molto senso andare nelle mete più gettonate e caotiche come il Salento o la riviera romagnola, sicuramente ha più senso dirigersi verso località più di nicchia e meno frequentate come per esempio alcune aree della Calabria, il ragusano o l’area vicino ad Ostuni. Se si vuole andare a Nord c’è sempre la Liguria che è molto attrezzata, così come la Toscana e le Marche.

Per una vacanza in compagnia di un neonato consigliamo tanto relax e mare pulito, avrete tutto il tempo per uscire la sera quando sarà più grande.

In vacanza in montagna con un bebè

La montagna può essere una scelta anche migliore rispetto al mare, soprattutto in estate. Durante la stagione estiva infatti, in Italia in alcune zone può fare veramente caldo mentre in montagna si può facilmente trovare un clima intorno ai 20°.
Per quanto riguarda la scelta della destinazione, sulle Alpi è possibile trovare strutture molto attrezzate sia sul versante italiano che su quello estero.
Ovviamente in pieno inverno, andare in vacanza in montagna con un neonato non è sicuramente la migliore delle scelte, quindi la montagna resta una meta consigliata durante le stagioni più calde.

Città

Andare in vacanza in una città diversa è possibile, ma consigliamo sicuramente qualche meta alternativa, magari in una bella struttura dove dedicarvi al relax e soprattutto facilmente raggiungibile con i mezzi.

La scelta della città dipende anche dalla stagione e dalle temperature, in quanto in alcune città come per esempio Roma, Milano e Firenze, l’umidità è veramente fastidiosa, quindi prima di partire consigliamo di guardare le previsioni e di scegliere una meta al nord, tranquilla ma ben organizzata, come per esempio Trento o Bolzano.

In Italia o all’estero

Se volete andare in vacanza con il vostro figlioletto appena nato, la scelta migliore è rimanere in Italia, non solo per lui ma anche per voi. Se volete andare all’estero, consigliamo di restare vicino ai confini nazionali e potendovi consigliare, una meta, la Svizzera potrebbe essere il posto migliore dove portare un neonato, sia per il clima che per i servizi.

In auto, in treno, in aereo o in autobus

Si potrebbe dire che un neonato può viaggiare su qualsiasi mezzo di trasporto, ma è importante fare qualche precisazione.
L’auto è uno dei mezzi migliori per andare in vacanza con un neonato in quanto permette di gestire l’ambiente, le soste, la temperatura ed ogni necessità del bambino.

Il treno è un altro mezzo abbastanza comodo per il neonato e per i genitori in quanto possono prenotare una cabina con uno spazio adeguato, sono disponibili i servizi di base come il bagno e se il bambino si innervosisce si può sempre passeggiare lungo la carrozza.

L’autobus anche se molto simile al treno è sicuramente un mezzo meno confortevole, sia per il bambino sia che per la neo-mamma o il neo-papà.

Un neonato di norma può prendere anche un aereo ma bisogna contattare la compagnia aerea e prendere tutte le precauzioni necessarie per il volo, ma anche in questo caso, soprattutto se il bambino è molto piccolo, ci sono mezzi di trasporto meno “stressanti”.

In conclusione, qualunque sia il mezzo con cui deciderete di andare in vacanza con il vostro bambino, assicuratevi di avere tutto il necessario, di rispettare tutte le norme di sicurezza e parlate anche con il vostro medico di fiducia.

Assicurazione viaggio per tutta la famiglia

Viaggiare protetti specie quando si viaggia con un bambino appena nato è una delle priorità per le neo mamme. Un bambino piccolo è di norma più esposto a rischi sanitari rispetto agli adulti. Andare in vacanza con una polizza di assicurazione viaggio potrebbe essere un vantaggio in caso di emergenze mediche o piccoli imprevisti come la semplice influenza del bambino.

La necessità di assistenza sanitaria in vacanza sembra essere una importante priorità per le mamme insieme all’esigenza di preparare un kit da viaggio e pianificare nel dettaglio l’itinerario.


← Quando andare alle Maldive per trovare il clima migliore

“Laos cosa vedere”: tutte le migliori mete da visitare →