di Valentina Salis , 05.09.2016

L’assicurazione annullamento viaggio è la polizza che ti permettere recupera le spese per la tua vacanza o per il volo in seguito ad un imprevisto.

Sicuramente ti sarà capitato almeno una volte nella vita di dover annullare una vacanza, perdendo i costi del viaggio e del volo: una vera scocciatura che rischia di far posticipare le proprie ferie anche di un anno.
Una polizza di assicurazione annullamento viaggio serve proprio a proteggere dal rischio di perdere i soldi investiti nella tanto desiderata vacanza, in modo da poter semplicemente posticipare la partenza.

Prima di acquistare un’assicurazione annullamento viaggio, è necessario conoscere quali eventi che possono causare l’annullamento del viaggio sono inclusi in copertura. È altrettanto importante sapere quali possano essere le esclusioni previste dalle condizioni contrattuali di una polizza assicurativa. Anche se nessuno vorrebbe mai rinunciare ad un viaggio pianificato da tempo con la propria famiglia o con il proprio gruppo di amici, bisogna considerare anche l’eventualità di spiacevoli inconvenienti che ci costringono a rimanere a casa.

Vediamo insieme quali sono i benefici nel difendersi dal rischio di annullare il viaggio, perché acquistare un’assicurazione annullamento e quali sono le procedure per un eventuale rimborso dei costi di una vacanza sfumata.

Quali sono i vantaggi di un’assicurazione annullamento viaggio?

La polizza Assistenza, Bagaglio e Cancellazione e la polizza Annuale multiviaggio offre una copertura annullamento viaggio con le seguenti caratteristiche:

  • massimale fino a €2000 a persona assicurata
  • garanzia opzionale “Zero franchigia”
  • rimborso delle spese di viaggio prepagate
  • bambini (0-2) gratis

Diversi sono gli eventi previsti per cui si può avanzare richiesta di annullamento del viaggio. In caso ad esempio di decesso, malattia o infortunio dell’assicurato è possibile richiedere il rimborso delle spese della vacanza. La copertura per annullamento è valida anche in casi più specifici: se hai in programma di partire con la tua macchina da utilizzare per l’intera durata del viaggio e questa ha un incidente entro 7 giorni dalla partenza e non può più essere utilizzata, puoi avvalerti della garanzia di annullamento. Per la lista completa dei casi in cui la copertura è valida, leggi la Sezione D, p. 31 di 46 delle nostre Condizioni Generali.

Quali sono i costi rimborsabili?

Le spese di annullamento viaggio – tutte rigorosamente prepagate- previste in copertura sono le seguenti:

  • spese di viaggio (ad esempio i biglietti aerei)
  • spese di alloggio
  • escursioni

Quali sono le modalità di rimborso?

In caso di annullamento viaggio è necessario comunicare a chi ti ha venduto i servizi (la compagnia aerea, il tour operator oppure l’albergatore) di non poter più partire chiedendo una conferma scritta della cancellazione. Il secondo step riguarda l’apertura del sinistro: la pratica per annullamento viaggio deve essere aperta entro la data di partenza indicata sul certificato di assicurazione. Per ottenere indietro i costi della vacanza rovinata, è necessario registrarsi sul sito del nostro ufficio sinistri, www.sinistriviaggi.it, e caricare la documentazione necessaria per sostenere richiesta di rimborso. Se sei ancora in attesa di alcuni documenti, come ad esempio la conferma di cancellazione da parte del tour operator oppure il certificato medico, potrai inserire questi documenti sul sito in un secondo momento.

Per richiedere la tua assicurazione di annullamento viaggio visita la nostra pagina dedicata.


← Le più belle mete per le vacanze invernali in Italia

Black Friday: cos'è, la storia e come funziona →