di Giovanna Lucchi , 27.04.2022

La città di Colmo in Croazia, conosciuta con il nome croato “Hum”, si è meritata un posto nel famoso Guinness dei Primati.

Con la sua estensione di 100 metri x 30 e i suoi 20 abitanti, Hum è la città più piccola del mondo, un luogo magico in cui osservare costruzioni risalenti al IX secolo.

Appassionati di storia e di trekking, trovano a Colmo tutto quello di cui hanno bisogno per vivere una vacanza, senza dubbio, fuori dal comune.

Leggi anche “Assicurazione viaggio per la Croazia”.

Dove si trova Hum e come raggiungerla dall’Italia

Il borgo medievale di Hum si trova nel cuore dell’Istria, a circa un’ora di distanza da Umago, cittadina della Croazia conosciuta per le spiagge che affacciano sul Mare Adriatico.

Leggi anche “Vuoi andare al mare in Croazia? Scopri le mete più belle”.

Per raggiungerla dall’Italia, è possibile scegliere tra due alternative: traghetto e bus, oppure aereo e bus.

La maggior parte dei traghetti che portano in Croazia dall’Italia, partono da Ancona. Il porto della città è il principale punto di imbarco per raggiungere in Croazia i porti di Zara (Zadar) e Spalato (Split).

Da Split, i viaggiatori che vogliano raggiungere Hum dovranno aspettare il bus ed affrontare un viaggio della durata di circa cinque ore.

Per fortuna, le corse sono abbastanza frequenti e le indicazioni estremamente chiare. Inoltre, gli abitanti sono abituati a ricevere visite, siccome Hum attira un gran numero di turisti tutto l’anno.

Chi sceglie l’aereo, dall’Italia ha sono l’imbarazzo della scelta per l’aeroporto, la destinazione di arrivo però deve essere Sarajevo o l’Aeroporto di Split.

Il percorso da Sarajevo è più breve, con circa quattro ore di bus prima di raggiungere la bellissima Hum.

Cosa vedere a Hum

La lunga storia del borgo rappresenta uno dei principali elementi attrattivi.

La costruzione di Hum risale al IX secolo, quando l’Istria apparteneva al Regno Franco.

L’antica fortezza, il maestoso Castello di Hum, venne fatto costruire dal conte Ulrico I, che desiderava rafforzare le difese del territorio.

Intorno alla fortezza, si sviluppò presto un insieme di piccole case in pietra, che ancora oggi rappresentano il cuore del borgo. Sia il castello che le case, sono rimaste intatte rispetto alla loro versione d’origine, ed offrono uno sguardo diretto verso il passato.

L’ingresso di Hum è segnato dalla presenza di un gigantesco portone in bronzo, che riporta un antica incisione: “Vieni a visitare questa piccola città, dove la pietra dura irradia calore!”.

Questa piccola promessa accoglie tutti i visitatori esterni, che riescono ad immergersi subito nella bellezza della città e nei ricordi del passato.

All’interno della città, vale la pena fermarsi ad osservare le due costruzioni romaniche appartenenti al XII secolo. Le due chiese, San Gerolamo e San Giacomo, occupano posizioni centrali e sono ben visibili già all’ingresso.

Tra natura, storia e arte, la città più piccola del mondo ospita un paradiso di ricordi, che vale la pena osservare da vicino.

Leggi anche: Elenco dei siti UNESCO in Croazia

La chiesa di San Gerolamo

La chiesa di San Gerolamo, caratterizzata da bellissimi affreschi romanici, presenta una chiara influenza bizantina, che si riscontra nella scelta dei materiali di facciata. La chiesa di San Giacomo, invece, ospita una torre campanaria, da cui si gode di una vista unica su tutta Hum.

Il Museo Civico

Gli affreschi romanici e i resti degli oggetti del passato, si trovano anche all’interno del Museo Civico, il museo storico al centro di Colomo che racconta il percorso di crescita della città e dei suoi abitanti.

Viale dei Glagoliti

Un buon modo per immergersi subito nella storia di Hum è percorrere il “Viale dei Glagoliti”. Questo percorso immerso nel verde, si estende per circa 7 chilometri e collega Hum al villaggio di Roc (Rozzo).

Venne costruito nel 1977, in memoria dell’alfabeto glagolitico, uno degli alfabeti più antichi del mondo slavo. Il passaggio, infatti, ospita monumenti in pietra di grandi dimensioni che rappresentano le lettere dell’alfabeto.

I percorsi per gli amanti del trekking

Ma il Viale dei Glagoliti non è l’unico attrazione verde di Hum. Il borgo è circondato da boschi e colline di un verde brillante, che offrono un panorama unico nel suo genere.

Gli appassionati di trekking scelgono spesso di percorrere il passaggio da Hum a Roc, visitando entrambi i villaggi ed osservando la bellezza del paesaggio circostante.

Il viaggio nella natura si conclude poi con una visita al villaggio di Kotle, che ospita un antico mulino ad acqua e cascate limpide che scendono verso il fiume Quieto.

Fiera della Grappa

Ritornati a Hum, è impossibile non fermarsi ad assaggiare la famosa grappa Biska, abbastanza dolce da convincere anche i palati più esigenti.

La ricetta è sconosciuta e inimitabile, conservata gelosamente dai proprietari della locanda Humska Konoba, l’unica locanda del posto.

Seduti ai tavoli si trovano i pochi abitanti di Colomo, che rispettano la storia del luogo e la sua bellezza naturale. Ogni anno, a ottobre, Hum ospita la “Fiera della Grappa”, un’occasione per dimostrare il proprio valore.

Al termine della fiera viene eletta la Miglior Grappa di Istria, seguendo una tradizione lunga più di 2000 anni.

Tags

Croazia


← Tutti i siti UNESCO della Turchia

14 posti strani e insoliti da visitare nel mondo →