di Valentina Salis , 12.12.2016

Che cosa sono le “Gondwana”? Prima di rispondere a questa domanda è bene fare qualche precisazione.

Data la sua particolare posizione geografica, il continente oceanico presenta delle unicità in termini di flora e fauna che possono risalire a tempi antichissimi. L’Australia in particolare è un paese veramente incredibile, dove non solo è possibile trovare grandi città opere e divertimenti, ma anche partire per escursioni all’altezza dei safari africani.

Tutto questo per introdurre il tema del giorno, ovvero le “Gondwana Rainforest”.

Le Gondwana Rainforest fanno parte della più estesa foresta pluviale del mondo, ovvero la foresta pluviale Australiana. Si tratta di un luogo unico, dove esistono piante animali incredibilmente antichi, che grazie alla posizione geografica dell’Australia, sono rimasti pressoché immutati nel tempo.

La Foresta Pluviale Australiana è ovviamente un patrimonio dell’Umanità riconosciuto dall’UNESCO, comprende una cinquantina di riserve naturali separate e copre complessivamente una superficie superiore a 360.000 ettari

Il nome di questa particolare area della foresta pluviale prende spunto dall’antico “super-continente” Gondwana o Gondwanaland, in quanto molto delle specie presenti nell’area sembrano risalire a quel periodo.

Le Foreste Pluviali Gondwana comprendono le riserve nel sud-est del Queensland e del Nuovo Galles del Sud, un’area in cui è possibile incontrare un’incredibile diversità biologica e dove vivono protette alcune specie di piante e animali a rischio estinzione.

Dal momento che la foresta pluviale si estende tra due grandi Stati dove il clima e le temperature possono sensibilmente variare, è utile leggere anche l'articolo Quando andare in Australia? Scopri il periodo migliore per partire

Per una guida esaustiva sul clima australiano, leggi anche Temperature in Australia: mese per mese, città per città  

L’area nel Queensland

Tra le foreste tropicali riconosciute patrimonio dell’umanità dall’UNESCO nel Queensland è possibile visitare Kuranda e Daintree (a detta di molti la più antica foresta pluviale del mondo)

Entrando nell’entroterra dalla “Gold Coast”, è possibile visitare i parchi nazionali di Lamington e Springbrook, per vivere un’esperienza veramente unica nella vita. Durante il vostro viaggio infatti potrete ammirare specie di fiori mai viste, animali rarissimi, dormire sulla cima degli alberi, mangiare nel bush e viaggiare accompagnati da una vera guida aborigena.

L’area nel Nuovo Galles del Sud

Partendo da Byron Bay è possibile accedere alle foreste Gondwana del Nuovo Galles del Sud, e anche qui ci troviamo in un’area dichiarata patrimonio dell’umanità.
Attraversando questa zona è possibile incontrare i parchi nazionali di Nightcap, Mount Warning o Border Ranges, vicino al Mount Warning, un vulcano noto anche come Wollumbin. Anche in questi parchi è possibile vivere esperienze uniche a stretto contatto con la natura, come per esempio incontrare i marsupiali o il raro uccello chiamato “Principe Alberto”.

In Australia con l’assicurazione viaggio

L’assicurazione viaggio puó essere un’ancora di salvezza quando ci si reca in un Paese cosí lontano da casa. Imprevisti – sanitari e non – possono accadere soprattutto in vacanza ed affrontarli con l’aiuto di una polizza assicurativa puó rendere l’inconveniente meno spiacevole.
La cultura di acquistare un’assicurazione viaggio è stata positivamente favorita, negli ultimi anni, dalla crescente tendenza di viaggiare verso mete lontane come l’Australia. Anche se il Paese è ancora una destinazione tipica per i viaggi di nozze, ultimamente sta dientando un luogo dove studenti e backpacker trascorrono la vacanza da anno sabbatico.


← Vacanza al mare in Cambogia? Scopri le isole e le spiagge più belle

Brisbane: 10 attrazioni da visitare in vacanza | Guida di Viaggio →