di Andrea Pepe , 12.01.2017

Il Myanmar è uno dei luoghi meno conosciuti dal turismo moderno e una delle nazioni meno sviluppate del mondo, consigliamo quindi di informarsi bene su usi e costumi di questo paese così lontano da noi geograficamente e soprattutto culturalmente.

Si dice Birmania o Myanmar? In questo articolo vogliamo per prima cosa rispondere a questa domanda. Per farla breve, si dice Myanmar, o meglio ancora Unione del Myanmar, mentre “Birmania” (Burma in inglese), è il nome utilizzato per indicare il periodo storico del paese in cui era sotto dominazione inglese.

In questo articolo parleremo di 10 aspetti legati al Myanmar che ogni turista deve conoscere prima di partire per un viaggio lontano nello spazio ma in un certo senso, anche nel tempo.

Per una guida generale sul Sud Est Asiatico, leggi anche Sud Est Asiatico: la guida con tutte le informazioni principali.

La cucina in Myanmar(ex Birmania) non è piccante

Quando si parla della cucina dell’Asia e del Sud-Est asiatico si pensa a posti come India o Thailandia, dove è abitudine servire cibi abbastanza piccanti, ma se andate in Myanmar nella speranza di mettere alla prova le vostre papille gustative foderate di amianto, purtroppo non sarete appagati in questa richiesta, perché la cucina in questo Paese non è piccante, anche se è usanza utilizzare parecchio olio.

Fare attenzione al Buddha

Quando vi troverete di fronte ad un Buddha, ricordatevi di non puntare mai verso di lui il dito (anche solo per indicare) o i vostri piedi, è considerato un atto irrispettoso.

Togliete le scarpe se entrate in pagode o luoghi di culto

In diverse aree dell’Asia è usanza togliersi le scarpe in determinati luoghi o situazioni, così accade anche nel Myanmar. Se durante il vostro viaggio entrerete in un luogo di culto o in una pagoda dovrete togliervi le scarpe, una pratica molto comune anche tra i turisti che se non sono organizzati possono acquistare dei comodi sacchetti messi in vendita per loro.

Nel Myanmar camminerete sopra una miniera d’oro

Scusate la metafora ma l’affermazione è dovuta anche se non si parla di oro ma di rubini, zaffiri, smeraldi e altre pietre preziose. Circa il 90% dei rubini venduto nel mondo provengono dalla Birmania, compresa la qualità più alta di questa pietra, detta "sangue di piccione”.

Tranquilli, adesso troverete anche la Coca Cola.

Può sembrare assurdo ma fino al 2013, il Myanmar era uno dei 3 paesi al mondo a non avere la Coca Cola.

Occhio, malocchio, prezzemolo e finocchio…. nel Myanmar

Nel Myanmar le persone sono profondamente superstiziose, rendendo quindi molto diffuse e comuni professioni come il cartomante, il numerologo e l’astrologo. La superstizione e l’occulto è preso molto seriamente dalla società, tanto che molti esperti vengono consultati su questioni sia aziendali che statali.
Anche alcuni tipi di tatuaggi si pensa che possano offrire una sorta di protezione.

Come ti chiami?

Nel Myanmar conoscere il nome di una persona è veramente difficile perché le persone in questo paese non hanno un cognome, e possono cambiare il proprio nome nel corso della loro vita. Spesso l’età, un riconoscimento, una professione o la condizione sociale può determinare il nome di una persona, ma sicuramente non rende più semplice conoscere o chiamare qualcuno.

Il vino del Myanmar

Detto da un italiano può sembrare assurdo ma nel Myanmar producono un ottimo vino. Sempre più spesso infatti tra le risaie del Myanmar si vedono vigneti che producono Chardonnay, Pinot Nero, Shiraz e Sauvignon di qualità, molto graditi sia dai turisti che dalle persone del luogo.
Il vino del Myanmar negli ultimi anni sta avendo sempre più riconoscimenti dagli esperti di tutto il mondo.

Il Buddismo

Nel Myanmar si stima che una percentuale tra l’85% e il 90% della popolazione sia buddista, infatti visitando il Paese è frequente incontrare pagode e monaci.

Non stendere mai la mano sinistra

Nel Myanmar le persone non tendono mai la mano sinistra perché è considerato un gesto irrispettoso, in quanto la mano sinistra è usata per il WC. In alcuni casi, quando devono dare o ricevere qualcosa, accompagnano il movimento del braccio destro in avanti con un leggero inchino.

Informazioni utili per il viaggio

L’Unione del Myanmar ha vissuto per circa quarant’anni sotto dittatura militare e solo in epoca recente, non senza una dura lotta, si è giunti a svolgere delle elezioni.

Nelle aree maggiormente frequentate dai turisti la malaria è stata debellata, ma in alcune zone è ancora presente. Essendo la malattia ancora presente nel Paese è bene prendere le dovute precauzioni.

La moneta locale è il Kyat.

Molti siti consigliano di portare nel Myanmar una quantità di denaro contante sufficiente per trascorrere la propria vacanza.

Fuso orario
+5,30h rispetto all'Italia, +4,30h quando in Italia vige l'ora legale.

Non dimenticare l’assicurazione viaggio

La Birmania è un Paese in cui occorre particolare cautela a causa – stando alle informazioni rilasciate dal nostro Ministero degli Affari Esteri – del processo di trasformazione politico, economico e sociale. A questa dinamiche si aggiunge il fatto che le strutture sanitarie hanno attrezzature di qualità molto bassa.

Viaggiare protetti in questo Paese del Sud Est Asiatico attraverso una polizza di assicurazione viaggio è un aspetto importante per chi decide di andare in vacanza in Birmania.

È fondamentale verificare, oltre ai massimali per spese mediche, accertarsi che nella lista dei servizi accessori sia inclusa la possibilità del rimpatrio.


← Quando andare in Cambogia per trovare il clima migliore

Visitare Melbourne tra arte e culture diverse →