authori

Art Déco Historic District

L'Art Deco Historic District di Miami Beach è il primo quartiere del XX secolo ad essere riconosciuto dal National Register of Historic Places. L’area custodisce ben 800 strutture di importanza storica, la maggior parte costruite tra il 1923 e il 1943. In generale troverete edifici color caramello, cromature, suggestivi terrazzi e anche finestre che richiamano la forma di un oblò. Sono riconoscibili diversi stili architettonici all’interno nel quartiere, e tra i più significativi sono c’è sicuramente il Revival Mediterraneo, che combina tra di loro le influenze spagnole, italiane ed africane. Un’altro stile molto presente nel quartiere è sicuramente “L’Art Deco”, come si evince facilmente dal nome. Questo movimento, ispirato alla cultura artistica europea del ventesimo secolo, è particolarmente appariscente e riconoscibile, grazie per prima cosa a l’utilizzo di colori come il giallo, il rosa e anche l’azzurro. Tra gli elementi più riconoscibili della zona ci sono dei simpatici fenicotteri rosa. Il “Mimo” è un’altro degli stili più rilevanti del quartiere, il cui termine vuole indicare l’epoca moderna. Questa corrente artistica prese piede negli anni ‘50 e ha portato nel quartiere interessanti elementi, come l’utilizzo del metallo, il tutto fuso con la tradizione locale e le altre correnti artistiche. Quando attraverserete il quartiere, anche se siete degli esperti d’arte, vi renderete conto come sia ormai difficile riconoscere uno stile unico, e di come ormai, al giorno d’oggi, sia sempre più forte una commistione di elementi e stili. Forse è questa la più autentica unicità dell’area, e ciò che la rende così interessante agli occhi del mondo. .

Breve storia

L'Art Deco divenne popolare all'Esposizione Internazionale delle Arti Decorative e Industriels Modernes tenutasi a Parigi nel 1925. Durante l’evento ha sorpreso tutto con uno stile che utilizzava materiali spigolosi, voluttuosi e motivi elaborati. Nel frattempo, ci fu il boom edilizio di Miami Beach, che iniziò con il crollo del mercato azionario nel 1929 e terminò con l'ingresso degli Stati Uniti nella seconda guerra mondiale nel 1941. Gli architetti di Miami Beach, durante quegli anni, diedero sfogo alla loro creatività per dare vita a quello che ora chiamiamo “Tropical Déco”. Con la fine della guerra, il quartiere cadde in uno stato di degrado e di abbandono, anche perché il turismo si spostò a nord della Florida. Così alcuni edifici vennero distrutti, mentre altri furono trasformati in covi dalla la mafia locale. Ma nel 1976, grazie a Barbara Baer Capitman, venne fondata la Miami Design Preservation League per la salvaguardia del Art Déco Historic District.

Curiosità

Pur essendo identificato dagli abitanti, e dai turisti, come un “Quartiere”, in realtà l’area del Art Déco Historic Districts non è riconosciuta come tale dalle istituzioni locali, pertanto non prevede uffici amministrativi dedicati.

Informazioni utili

Posizione: l’Art Déco Historic District comprende le aree di Espanola Way, Flamingo Park, Museum e Collins / Washington Avenues.

Quanto costa assicurare questo viaggio? Fai preventivo
torna in cima