authori

Cosa vedere a Mandalay

Mandalay è una città che aspira a diventare metropoli. Da un giorno all'altro spuntano nuovi shopping center, il traffico scorre veloce, e i turisti la scelgono sempre più spesso come meta all’interno del proprio viaggio alla scoperta delle meraviglie del Muyanmar. Mandalay non è solo il più importante centro commerciale e culturale del Paese, ma è anche luogo di pellegrinaggio per molti birmani , con i suoi 730 stupa e monasteri. Tra quelli che richiamano più fedeli, c'è il Mahamuni Temple, che custodisce una statua del Buddha alta 4 metri e ricoperta da strati d’oro che in alcuni punti hanno raggiunto uno spessore di ben 15 centimetri! Il santuario è sempre affollato di fedeli e di famiglie con bambini vestiti a festa. Passeggiando tra i vicoli della città si scorgono qua e là matasse di seta color zafferano, viola intenso e rosso, appese ad asciugare, gli stessi colori che si possono ammirare durante i tramonti speciali nei cieli di Mandalay. Da non perdere quello che si può vedere lungo l’ U Bein Bridge, che ogni sera regala emozioni uniche. Salendo sulla collina cittadina, a circa 230 metri di altezza, si può ammirare il suggestivo panorama della città sottostante, oltre a visitare numerosi santuari e pagode, e i resti del palazzo reale del Re Mindon. Potete scoprire di più su questa incredibile città continuando a leggere la nostra guida e ricordate che potete anche scaricarla gratuitamente sul vostro telefonino e portarla sempre con voi durante il vostro viaggio in questo angolo di mondo.

Cosa fare a Mandalay: la top 10

1. Passare una serata al mercatino notturno cittadino, nella 75th strada , e cenare tra le bancarelle della Chinatown di Mandalay
2. Attraversare l'antico viadotto di Gokteik, a 100 metri di altezza sopra il canyon, comodamente seduti a bordo di un treno, lungo la via ferroviaria costruita dagli inglesi
3. Recarvi ad Amarapura e camminare attraverso il ponte in teak U Bein, lungo ben 1,2 km, il più lungo al mondo! Fatelo all'alba e al tramonto per emozionarvi con i colori mozzafiato del cielo.
4. Entrare nella Mahamuni Paya, la pagoda principale di Mandalay, sperando di trovarvi nel bel mezzo di una cerimonia religiosa, per fare un bagno nella più autentica spiritualità birmana
5. Salire i 1729 scalini che conducono sulla cima della collina di Mandalay per godere di una vista maestosa sulla città e ammirare indimenticabili tramonti
6. Fare una minicrociera sul lago Taungthaman, osservando i pescatori che gettano le loro reti nelle acque tranquille..
7. Entrare nel Tempio di Kuthodaw dove è custodito il " Libro più Grande del Mondo ". All'interno di ogni piccola pagoda del complesso, troverete una pagina in marmo dell'enorme libro.
8. Trascorrere una piacevole serata al Mandalay Theatre, dove gustare spettacoli di danza classica accompagnati da un'orchestra che suona musiche tradizionali birmane
9. Visitare il maestoso Palazzo Reale che i occupa una vasta area del centro di Mandalay, e fare un viaggio indietro nel tempo fino all'epoca di Re Mindon, che lo costruì.
10. Assistere a uno spettacolo satirico del trio 'Moustache Brothers' che ironizza sulla classe politica dispotica al potere negli ultimi 15 anni. Anche se perseguitati dal regime per questo, non hanno mai perso la loro ironia!

10 luoghi assolutamente da vedere

1. Mahamuni Temple
2. Mandalay Hill
3. Kuthodaw Paya
4. Sandamuni
5. U-Bein Bridge
6. Lago Taungthaman
7. Shwenandaw Monastery
8. Kutodaw Pagoda
9. Yadanabon Zoological Gardens
10. Hsinbyume Pagoda

Tour della città

Tour dei Templi Buddhisti: Mandalay è nota per ospitare templi buddisti tra i più importanti di tutto il Myanmar. Il tour inizia dal tempio di Mahamuni, che custodisce una delle più preziose statue di Buddha del Paese, si sposta poi alla Pagoda di Kuthodaw, che contiene il libro più grande del mondo. Termina al monastero di Shwenandaw, conosciuto per i meravigliosi intarsi in teak e laminato in oro.

Da Mandalay a Bagan con volo in mongolfiera: il tour parte dalla città di Mandalay e in 2 ore e mezza circa raggiunge l'antica capitale Bagan. Da qui, il miglior modo per ammirare le innumerevoli pagode è con un volo in mongolfiera. Una volta in quota, si sorvolano le millenarie pagode e il maestoso fiume Irrawaddy e, tutt'intorno la splendida scenografia dei paesaggi birmani.

Tour da Mandalay ad Amarapura: scoprire le antiche capitali di Ava e di Amarapura, attraversando tranquilli villaggi di campagna, lungo stretti sentieri lontani dalla folla cittadina, e osservando gli artigiani locali lavorare i loro prodotti. Raggiunte le città, si procede con le escursioni ai monumenti storici e ai luoghi di culto, per terminare con un giro in barca ammirando, il Ponte U-Bein Bridge.

Vita notturna

Tra cinema, locali di karaoke, spettacoli teatrali di danza e di marionette, ristoranti e bar, le serate di Mandalay scorrono via piacevolmente e allegramente. Uno spettacolo davvero imperdibile se vi trovate in città è lo show di cabaret in inglese dei Moustache Brothers, tre comici birmani davvero speciali. Conosciutissimi nel Paese, i tre personaggi si fanno beffa del potere politico degli ultimi 15 anni. Nonostante le intimidazioni e le pressioni subite da parte dei militari, proseguono con i loro spettacoli che si tengono presso la loro casa. La compagnia, infatti, non si può più esibire in luoghi pubblici. Lo spettacolo è una specie di mini-varietà in stile birmano, con danze che si alternano a discorsi che ironizzano sul potere politico, ma anche sulla vita coniugale quotidiana.

I musei più importanti

Di seguito riportiamo i due musei che, secondo la nostra guida, vale la pena visitare durante la vostra vacanza a Mandalay

Mandalay Cultural Museum

Il museo espone opere dei secoli passati che includono anche oggetti di vario genere appartenuti a Re Mindon e al Re Thibaw, oltre a dipinti di artisti della casa reale come Saya Chon e preziose sculture. Il prezzo della visita è di 500 Kyats per gli adulti e 250 kyats per i bambini.

Contemporary Art Gallery Mandalay

La Galleria espone numerose opere di artigianato tradizionale e di vario genere di artisti birmani, che vanno dagli arazzi, alla produzione di foglie dorate, fino all'intaglio del legno per costruire oggetti preziosi. Il museo apre al pubblico dalle 10 del mattino alle 15.30 del pomeriggio, da martedì a domenica

Quanto costa assicurare questo viaggio? Fai preventivo
torna in cima