di Andrea Pepe , 21.04.2017

Pistoia è una splendida città della Toscana vicino a Lucca e Firenze, da sempre ricca di storia e di cultura, ma nel 2017 ci sarà un motivo in più per andarla a visitare. Pistoia infatti è stata eletta capitale italiana della cultura per il 2017, un grande evento che darà una meritata visibilità a questa storica località italiana, visitata ogni anno da moltissimi turisti.

Sicuramente non è facile visitare tutte le meraviglie della città in un giorno, ma se vi piace camminare e siete veloci nello scattare foto e selfie, potreste riuscire a vedere le principali attrazioni della città anche in un solo giorno.

Cattedrale di San Zeno

Il primo consiglio è di arrivare a Pistoia di buon mattino, o addirittura di dormire in città la sera prima, in questo modo sarete belli carichi per visitare la principale attrazione della città: la Cattedrale di San Zeno.
Il Sacro Edificio ospita le statue di due importanti uomini religiosi, San Zeno (a cui è stata intitolata la cattedrale) e San Jacopo (patrono della città), ma l’opera più importante custodita dalla cattedrale è l’Altare argenteo di San Jacopo, la cui creazione impegnò anche il grande Brunelleschi.

Con un’inconfondibile facciata in stile romanico, con linee orizzontali bianche e nere e importanti opere custodite al suo interno, la Cattedrale di San Zeno farà partire la visita della città con il piede giusto.

Cattedrale di San Zeno-Pistoia

Cattedrale di San Zeno

La Torre Campanaria di San Zeno

La Torre Campanaria è un’opera artistico-architettonica di enorme pregio, più volte arricchita nel corso del secoli con nuove lavorazioni e ampliamenti. Oggi la torre ha raggiunto l’altezza di 67 metri e permette di ammirare dall’alto non solo il centro storico della città di Pistoia ma anche la campagna circostante. Una vista mozzafiato e foto ricordo incredibili valgono gli oltre 200 scalini che bisogna salire per raggiungere la vetta.

Torre Campanaria di San Zeno-Pistoia

Torre Campanaria di San Zeno

Battistero di San Giovanni in Corte

Terminata la visita alla cattedrale e al suo campanile, bastano pochi passi per visitare un altro fiore all’occhiello di Pistoia, ovvero il Battistero di San Giovanni in Corte.
Si tratta di un’imponente a base ottagonale rivestita di marmo bianco e verde. Un’opera gotica la cui costruzione è iniziata nel 1301, che oggi attira ancora moltissimi visitatori.
L’opera più di rilievo custodita al suo interno, e che sicuramente attirerà la vostra attenzione, è la bellissima fonte battesimale (1226) di Lanfranco da Como.

Battisterio di San Giovanni in Corte-Pistoia

Battisterio di San Giovanni in Corte

Antico Palazzo dei Vescovi

Sempre rimanendo in piazza del Duomo, il prossimo edificio da visitare è l’ Antico Palazzo dei Vescovi, che fino al 1786 ha ospitato i vescovi della città. Negli anni il palazzo è stato più volte modificato, diventando anche per molto tempo una casa privata, ma dopo il restauro terminato nel 1980, finalmente è stato possibile ammirare nuovamente l’antico splendore dell’edificio.

Ospedale del Ceppo e la Pistoia Sotterranea

Lasciamo Piazza del Duomo per dirigerci verso Piazza Giovanni XXIII (bastano anche 15 minuti a piedi), dove vi aspetta la visita dell’Ospedale del Ceppo e la “Pistoia Sotterranea”. Arrivati in piazza potrete ammirare sul loggiato dell’ospedale il “Fregio dell’Ospedale del Ceppo”, un’opera realizzata dai Santi Buglioni e che rappresenta le “Sette opere di misericordia” (completata nel 1586). I tondi sul loggiato furono realizzati nel 1525 da Giovanni della Robbia.

Arrivati all’Ospedale sarà possibile partecipare (dalle 10.00 alle 18.00) alla visita della Pistoia Sotterranea, un percorso di circa 650 metri dove si potrà ammirare il sottosuolo della città. Inizialmente si pensava che fosse una leggenda, ma dopo un attento lavoro di ricerca iniziato negli anni ’70, oggi è possibile ammirare il “Museo di Pistoia Sotterranea”. Durante la visita guidata incontreremo alcune antichissime testimonianze architettoniche della città di Pistoia, come due antichi mulini, una porta della città, lavatoi medioevali e un ponte romano.
Parte della visita avviene all’interno delle antiche sale dell’ospedale (uno dei più antichi d’Italia), dove è possibile ammirare da vicino Anfiteatro Anatomico più piccolo del mondo.

Piazza della Sala

Con la visita ai sotterranei della città di Pistoia terminano anche le attrazioni che potrete visitare in un giorno, ma se non avete fretta, potrete trascorrere la serata a Piazza della Sala, vero centro della “Movida Pistoiese”, dove incontrare gli abitanti del luogo sorseggiare un drink in uno dei locali della piazza.

Cosa vedere a Pistoia in 2 o 3 giorni

Se Pistoia vi ha conquistati e avete deciso di restare qualche giorno in più, avete ancora qualche bella attrazione da visitare.
Ecco di seguito l’elenco completo

  • La Chiesa di San Giovanni Fuorcivitas
  • La Chiesa di San Bartolomeo in Pantano
  • La Chiesa Del Tau
  • Il Centro Documentazione Marino Marini
  • Il Museo Civico
  • La Fortezza Santa Barbara
  • La Torre di Catilina
  • Il Palazzo Fabroni Arti Visive Contemporanee
  • L’Arazzo dei Millefiori
  • La Biblioteca di San Giorgio
  • Il Parco di Pinocchio
  • Il Parco Villone Puccini
  • Il Giardino Zoologico di Pistoia
  • Il Laboratorio della Biodiversità

San Giovanni Fuorcivitas-Pistoia

San Giovanni Fuorcivitas

Viaggiare sicuri con Columbus

Anche viaggi in Italia richiedono la giusta protezione che solo un’assicurazione viaggio può fornire. Ad esempio, la copertura base per spese mediche offerta da tutte le polizze Columbus include anche il servizio di rientro a casa nel caso in cui ci sia la necessità di interrompere il viaggio a causa di una emergenza sanitaria. Molti turisti italiani che scelgono di rimanere nel Belpaese non considerano l’importanza di essere protetti grazie ad una polizza viaggio anche per viaggi in Italia, sottovalutando proprio questo tipo di rischio appena descritto. Sulla pagina dedicata all’assicurazione per viaggi in Italia vi spieghiamo meglio quali sono i vantaggi nel viaggiare protetti sempre.


← Dove andare in vacanza a Luglio 2017: le 10 destinazioni Top

Cosa vedere ad Atene? Scopri i 10 luoghi assolutamente da visitare →