di Benedetta Gallo , 11.06.2018

Il Boryeong Mud Festival è un evento unico nel suo genere, che si celebra ogni anno nella lontana Corea del Sud. Conosciuto in Italia come “Il festival del fango”, è diventato in breve tempo un festival internazionale, in grado di coinvolgere milioni di turisti ogni anno.

Il Mud Festival si celebra sulla spiaggia di Daechon, una gradevole spiaggia a circa 200 chilometri da Seoul, lungo la costa di Nord Ovest della Corea del Sud. Se vi state chiedendo cosa troverete, potete dare un’occhiata alle tante foto e video che hanno reso questa feste celebre nel mondo.

A molti può sembrare strano, ma i tanti turisti che si recano qui, ogni anno a luglio, lo fanno fondamentalmente per rotolarsi nel fango. Le attività che potrete svolgere sulla spiaggia di Daechon, ma alla fine, per un motivo o per un altro, si finisce inevitabilmente ricoperti di fango.

Anche se potrà sembrare a molti un semplice gioco, o un evento piuttosto trash, dovete tener presente che il Mud Festival, nel 2006, ha ricevuto il premio di miglior festival della Corea del Sud, e che nel 2014 ha accolto oltre 300 milioni di turisti, di cui 280 milioni provenienti da tutto il mondo, generando profitti per oltre 50 milioni di euro.

Quando si festeggia

Il festival si festeggia ogni anno tra la metà e la fine di luglio, dura 9 - 10 giorni e comprende due week-end. L’evento è sempre gratuito, non prevede alcun biglietto d’ingresso, ma per entrare in spiagge nel fine settimana, la fila è piuttosto lunga. Durante la settimana la situazione è un po’ più tranquilla, ma non mancano certo le persone con cui fare qualche gioco nel fango.

Proprietà benefiche del fango

Nel 1996, nell’area di Boryeong iniziò a svilupparsi una fiorente industria legata alla produzione di prodotti per la cura del corpo realizzati con i fanghi locali. Iniziò infatti una vera e propria operazione di marketing mirata alla promozione benefica dei fanghi locali, dai quali vennero ricavati ben 16 prodotti per la cura del corpo.

Per promuovere in maniera più efficace il business locale, si decise, nel 1998, di organizzare un grande “Festival del Fango”, ottenendo fin da subito un grande riscontro. Oggi il Boryeong Mud Festival è uno degli eventi più importanti della Corea del Sud.

Mud Prison

Il nome può essere un po’ inquietante ma niente paura. Le “Mud Prison” sono delle piccole celle di fango, con delle vere e proprie sbarre, dove verrete accompagnati appena arrivati al festival. Qui, gli addetti del festival, provvederanno fin da subito a cospargervi di fango, così sarete veramente pronti per partecipare all’evento.

Cosa fare

Al Mud Festival non mancano certo le attività e giochi, ma tutto rigorosamente a base di fango. Qui troverete vasche piene di persone intente a rotolarsi, scivoli, partite di calcio ma anche giochi di gruppo, come il tiro alla fune o simili.

Se cercate un po’ di relax potrete anche farvi fare un bel massaggio a base di fango, oppure mettere il vostro corpo a disposizione dell’arte del Body Painting.

Il festival del fango non è rivolto solo ai giovani, ma anche alle famiglie. Sulla spiaggia di Daecheon infatti è presente anche un’area dedicata dove i bambini possono giocare, ovviamente sempre nel fango.

Vita notturna

Di giorno nel fango, ma la notte? La notte, dopo esservi puliti per bene, potrete visitare la città ricca di eventi, concerti e anche ospiti internazionali. Troverete tantissime persone tutta la notte in giro per strada, ristoranti, locali, discoteche e anche negozi dove comprare saponi, sciampi e altri prodotti per il corpo.

Uno degli eventi serali più attesi del festival è lo spettacolo pirotecnico.

Consigli di viaggio

Il festival del fango di Boryeong è un evento molto interessante, ma bisogna fare attenzione. Per prima cosa il fango è scivoloso, quindi potrete cadere spesso e riportare diverse contusioni. Il fango dopo un po’ può diventare fastidioso, soprattutto quando si secca, pertanto ogni tanto fate un salto in acqua per ripulirvi,

Non dimenticate di portare con voi una buona protezione solare, il fango non vi riparerà dalle scottature, almeno non completamente.


← Oktoberfest, Monaco: la guida di viaggio

Festival di Edimburgo: date e principali eventi estivi →