Jeju

200.000 abitanti • L'isola degli Dei • Le Hawaii della Corea

Tutto quello che devi sapere su Jeju

Nota nel mondo come “le Hawaii della Corea”, l’isola di Jeju saprà conquistarvi con il suo fascino selvaggio e primitivo, unito tuttavia a una tradizione turistica già avanzata (è infatti una meta di rito per le lune di miele coreane). Scoprite l’impressionante Manjang Gul, la colonna di lava più alta del mondo situata all’interno di una maestosa caverna: non c’è da stupirsi, di fronte a queste imponenti manifestazioni naturali, che l’isola sia nota ai locali come “isola degli dei”. E “divine” sono anche le spiagge, caratterizzate dal tipico mix di acque turchesi, spiagge bianche e scure formazioni rocciose di origine lavica, dal fascino molto esotico. Eppure, Jeju è anche cultura, divertimento e tradizione, che scoprirete nei molti parchi avventura, musei e villaggi tipici locali, da esplorare in un affascinante tour a 360°.
Cosa aspettate? Il viaggio comincia già ora: scaricate la nostra guida gratuita e scoprite tutto ciò che c’è da sapere per questa meta esotica e inusuale.

  • Lingua:
    coreano
  • Documenti di viaggio:
    passaporto
  • Moneta:
    won sudcoreano
  • Cambio:
    1.00 EUR/ 1321,57 KRW
  • Fuso orario:
    +7
  • Presa di corrente:
    220V – 60 Hz
  • Vaccinazioni particolari:
    Nessuna
  • Spesa media per dormire:
    75 Eur/g
  • Spesa media per mangiare:
    40 Eur/g
  • Spesa media per volo:
    600 Eur
  • Spesa media per Assicurazione
    40 Eur
  • Prefisso internazionale:
    +82

Quando andare, clima e temperature

  • Quando costa di meno:
    dicembre, febbraio
  • Quando costa di più:
    aprile, luglio, agosto
  • Quando il clima è secco:
    novembre, dicembre, gennaio
  • Quando piove di più:
    luglio, agosto, settembre

Il clima in generale

Il clima di Jeju è simile a quello della penisola coreana, ma più mite e piovoso. La circolazione monsonica fa sì che si abbiano inverni piuttosto miti, con temperature minime mai inferiori ai 3-4° e massime che spesso superano i 10°: essendo il periodo più secco dell’anno, può essere indicato per una vacanza low-cost, che non preveda però la balneazione, viste le basse temperature. Al contrario, in estate il mare è piacevolmente caldo: tuttavia, anche se le temperature sono buone, non si può dire lo stesso del soleggiamento, essendo questi i mesi più piovosi, in particolare agosto, per via del monsone. Le condizioni climatiche migliori si incontrano quindi nelle stagioni intermedie e in particolare a ottobre, mese ancora mite e asciutto, ma anche conveniente dal punto di vista delle tariffe di voli e hotel. 

Cosa vedere a Jeju: le principali attrazioni

  • Monte Halla
  • Manjuanggul
  • Love Land
  • Samseonghyeol
  • Dragon Head Rock
  • Sarabong
  • Jeongbang Waterfall
  • Hamdeok Beach
  • Geomunoreum
  • Cheonjiyeon Waterfall
  • eddy Bear Museum
  • Soesokkak
  • Jeju Folk Village
  • Residenza di Kim Cheong-hi
  • Udo
  • Marado

Cosa Mangiare

La cucina tipica di Jeju dipende molto dalla zona dell’isola in cui vi trovate: sulle cose, l’ingrediente principale sarà il pesce fresco, mentre all’interno i prodotti da fattoria. Tra le specialità che non potete perdervi, c’è di sicuro un frutto, l’arancio di Hallabong: veniva considerato talmente prezioso da essere offerto in dono ai personaggi regali, assieme a un altro alimento tipico di Jeju, l’abalone o orecchia di mare, un frutto di mare da veri intenditori. Per le bevande, la specialità di Jeju è l’Hallasan Soju, la varietà locale di un tipico distillato coreano. 

Feste e ricorrenze

  • 2-4 febbraio:
    Tampa Ipchun Harvest Ritual 
  • Fine febbraio-inizio marzo:
    Jeongwol Daeboreum Fire Festival 
  • Inizio aprile:
    Jeju Cherry Blossom Festival
  • 11-13 aprile:
    Jeju Undo Seashell Festival
  • Fine luglio:
    Midsummer Evening Coastal Festival
  • 26-27 luglio:
    Geumneung Wondam Festival
  • 15 agosto:
    Festa nazionale della Corea
  • 9-11 ottobre:
    Seogwipo Chilsimni Festival

Cosa portare in valigia

Il tempo a Jeju è spesso instabile, e anche nella stagione secca sono possibili precipitazioni: abbiate sempre con voi un ombrello o un k-way, per non farvi cogliere impreparati. Se la vostra vacanza comprende anche le spiagge, vi servirà tutto il necessario per la balneazione e lo snorkeling, mentre altre attrezzature potranno essere noleggiate anche in loco. Importante, invece, è avere con sé delle buone scarpe da trekking: molto del fascino di quest’isola è dato dalla natura selvaggia e incontaminata, e per godersi l’esplorazione delle grotte o le passeggiate lungo i sentieri della Halla Mountain, il comfort è essenziale. 

Le più belle spiagge di Jeju

Jungmun Beach: situata nella parte sud dell’isola, molto ventosa..
Iho Tewoo Beach: conosciuta in particolare per i suoi due fari a forma di cavallo, saprà incantarvi al tramonto e di notte, grazie alla stupenda illuminazione.
Woljeongri Beach: la più gettonata per i giovani, alla bellezza naturale unisce la comodità di locali, bar e caffetterie di nuova realizzazione.

Le più belle isole di Jeju

Udo: la maggiore delle circa 62 isolette che circondano l’isola principale di Jeju, deve il suo nome alla tipica forma di mucca. Contiene, più in piccolo, tutte le bellezze paesaggistiche tipiche di Jeju, ed è consigliata per i viaggiatori con poco tempo.
Marado: più piccolina, è piuttosto gettonata per via delle sue inusuali formazioni rocciose, ed è connessa a Jeju da due traghetti regolari.

Quanto costa assicurare questo viaggio? Fai preventivo
torna in cima