di Davide Rossi , 31.03.2022

La Turchia, uno dei luoghi più caratteristici di tutto il Medio Oriente, offre interessanti mete turistiche, visitabili praticamente tutto l’anno.

Dalla capitale Ankara, alla bellissima Istanbul, alle spiagge di Adalia e le grotte di Cappadocia, la Turchia nasconde luoghi affascinanti che vale sicuramente la pena scoprire.

Leggi anche “Camini delle fate in Cappadocia, Turchia, la guida di viaggio”.

Il mare e la spiaggia possono rivelarsi più belli del previsto, con coste incontaminate e “selvagge”, dove è facile incontrare grotte nascoste e rovine storiche. Nel mese di aprile, la temperatura è mediamente alta, particolarmente piacevole per chi cerca una vacanza al mare senza il caldo torrido dell’estate.

Il clima è mite e secco, lontano dalle precipitazioni dei mesi autunnali ed invernali. Le temperature massime oscillano tra i 20 e i 21°C, mentre le minime raggiungono i 14°C.

La mancanza di caldo eccessivo permette ai visitatori di frequentare sia le spiagge che le attrazioni storiche. In Turchia, infatti, si trovano luoghi dall’incredibile valenza storica e architettonica, che si trasformano in piacevoli distrazioni dalla spiaggia.

Il mare circonda il paese su tre lati, rendendo la Turchia particolarmente appetibile per chi ama la spiaggia. A Nord si trova la costa del Mar Nero, a Sud la costa del Mar Mediterraneo, e ad Est si incontrano le acque cristalline del Mar Egeo.

La zona più conosciuta è quella della “Costa Turchese”, la parte di costa dove Mar Egeo e Mediterraneo si incontrano. Le acque in questo punto hanno una colorazione particolarmente intensa che va a creare ricche sfumature di azzurro.

Ad aprile, la temperatura mantiene livelli piuttosto stabili, senza un eccessivo sbalzo tra il giorno e la notte.

Chi viaggia in Turchia durante questo mese, può aspettarsi un clima piacevole e un caldo avvolgente ma non soffocante. Grazie alle temperature gradevole, è possibile fermarsi a fare il bagno.

Il mare in Turchia ad aprile

Se la temperatura esterna resta stabile durante tutto il mese di aprile, anche quella delle acque mantiene un certo livello di stabilità. In particolare, il mare in Turchia è quasi sempre caratterizzato da una temperatura media di 20°, perfetta per i bagnanti e per una vacanza rilassante.

Leggi anche “Assicurazione Sanitaria di viaggio per la Turchia”.

Spiagge bellissime e grotte segrete interessano tutto il territorio della Turchia, attirando un gran numero di visitatori e curiosi.

Tuttavia, le zone più belle e caratteristiche si trovano lungo la Costa Turchese, nella parte sud-occidentale della Turchia. Le spiagge in questo punto sono segnate dalla presenza della natura, che si espande in modo incontaminato.

Lungo la costa del Mar Nero, invece, il panorama marino è alternato da fitte foreste di pini, che fanno da scudo contro il sole e proteggono i visitatori dal caldo.

Tra le spiagge più belle, da visitare assolutamente in Turchia, abbiamo scelto di presentarne alcune.

Spiaggia di Çaka

La spiaggia di Çaka si trova lungo la costa del Mar Nero, ed è caratterizzata da sabbia bianca e acque cristalline dal caratteristico colore azzurro/verde. Per raggiungerla, bisogna percorrere il tratto di costa che va da Ünye fino a Ordu, attraversando una delle zone più belle di tutta la Turchia.

Spiagge di Antalya

Tutta la città di Antalya è segnata dalla presenza di bellissime spiagge. Si tratta soprattutto di piccole calotte nascoste e insenature, che uniscono la pace del paesaggio con il piacere dell’avventura.

Leggi anche Antalya, Turchia: tutte le spiagge più belle

Kabak Koyu

Con la spiaggia di Kabak Koyu passiamo sulla costa Mediterranea della Turchia. Questa piccola oasi è poco conosciuta ma incredibilmente bella, nascosta dell’ombra degli alberi circostanti.

Kelebekler Vadisi

La Kelebekler Vadisi, conosciuta come “valle delle farfalle”, è un’area protetta dove vivono più di 80 specie diverse di farfalle. Fare il bagno in quest’acqua trasparente è un’esperienza memorabile.

Il periodo migliore per una vacanza in Turchia

Il clima della Turchia non è eccessivamente rigido in inverno, ma è sicuramente meno adatto per una vacanza rilassante o per chi ama la vita da spiaggia.

Chi desidera sperimentare il piacere delle acque e il calore del sole sulle spalle, dovrà scegliere periodi più favorevoli per l’organizzazione del proprio viaggio.

L’estate è sicuramente consigliata, ma il periodo migliore, a detta di molti, sembra essere quello primaverile, che va da fine marzo a fine giugno.

Il clima è mite e la temperatura delle acque facilmente godibile. In primavera poi, è possibile sperimentare anche una serie di escursioni, alla scoperta delle bellezze naturali delle Turchia e della sua storia.

Tags

turchia


← Come festeggiare i 50 anni con un viaggio

Dove andare in vacanza ad aprile: idee e mete migliori →