di Valentina Salis , 30.01.2018

Uno dei peggiori incubi per un turista è essere l’ultima persona al nastro trasportatore dell’aeroporto e avere il sospetto che molto probabilmente il proprio bagaglio sia stato smarrito dalla compagnia aerea. Arrivare poi all’amara certezza che la nostra amata valigia non sia arrivata nel momento in cui il nastro si ferma è una sensazione che purtroppo in molti abbiamo provato.
Lo smarrimento del bagaglio in aeroporto può risultare abbastanza irritante così come i casi di danneggiamento oppure ritardo bagaglio.

Per chi va in vacanza con una polizza di assicurazione viaggio, noi vi spieghiamo cosa fare per la denuncia di smarrimento e quali sono i documenti da ottenere per aprire un sinistro. Iniziamo però dal capire cosa include un’assicurazione bagaglio, quali sono i massimali in caso sia di smarrimento sia di ritardo e se ci sono dei sottomassimali.

Buona lettura!

Cosa include la copertura per bagaglio smarrito

Columbus Assicurazioni prevede due diversi livelli di massimale a seconda della polizza scelta. Nel prodotto assicurativo Assistenza+Bagaglio la copertura per smarrimento bagaglio ed effetti personali è fino ad un massimale di 1500 euro a persona assicurata, mentre nella polizza Assistenza+ Bagaglio+Cancellazione il massimale offerto è fino a 2000 euro a persona assicurata. Entrambi i prodotti prevedono un sottolimite di 250 euro per singolo articolo ed un sottolimite cumulativo di 250 euro per oggetti di valore. C’ è una franchigia di 100 euro nel prodotto Assistenza + Bagaglio e una franchigia di 75 euro nella polizza Assistenza+ Bagaglio+Cancellazione.

Cosa include la copertura per il ritardo del bagaglio

È prevista una copertura per ritardo della consegna del bagaglio con un massimale di 150 euro per un ritardo della consegna del bagaglio superiore alle 12 ore ed un massimale di 300 euro per un ritardo della consegna del bagaglio superiore alle 24 ore.

Bagaglio smarrito: cosa richiedere alla compagnia aerea

La prima cosa da fare è recarsi al desk della compagnia aerea, informarla dell’accaduto e richiedere alla compagnia stessa di farsi rilasciare il Property Irregularity Report, conosciuto più semplicemente come PIR a cui abbiamo dedicato il paragrafo seguente.

Cosa è il Property Irregularity Report (P.I.R)

Il codice di riferimento PIR permette di localizzare il bagaglio. Il codice viene riportato dalla compagnia aerea sulla ricevuta PIR dove compaiono anche i dati del viaggiatore, tra cui nome e cognome, indirizzo, numero di telefono e descrizione del bagaglio smarrito.

Dichiarazione finale di smarrimento emessa dalla compagnia aerea

Affinché l’assicurazione possa procedere con l’effettiva gestione del sinistro per smarrimento bagaglio, è necessario che la compagnia aerea dichiari che il bagaglio è stato smarrito e mai più ritrovato. La tempistica per dichiarare che il bagaglio sia stato definitivamente perso, e dunque introvabile, varia a seconda della compagnia aerea: alcune confermano la perdita dopo circa 20 giorni, altre dopo un maggior arco temporale. Prima di partire per le desiderate vacanze, è raccomandabile controllare questo dettaglio specifico sul sito della compagnia aerea con la quale si viaggia.

Quando contattare l’assicurazione viaggio

Il sinistro per bagaglio deve essere aperto entro 31 giorni dal rientro dalle vacanze al proprio domicilio in Italia. Previa verifica delle condizioni contrattuali, è previsto il rimborso per i sinistri che riguardano il bagaglio sia nel caso di smarrimento, sia nei casi di danneggiamento e di ritardo.

Contatti utili

Di seguito i contatti del nostro ufficio sinistri:

  • email: ufficiosinistri@columbusassicurazioni.it
  • telefono: +39 02 3600 5814

Raccomandiamo di leggere la sezione “Apri sinistro” all’interno del nostro website.

Quali sono i documenti da fornire all’assicurazione viaggio per smarrimento bagaglio

I documenti richiesti dall’ufficio sinistri sono i seguenti:

  • PIR
  • Biglietti aerei di andata e di ritorno/ Ricevuta di prenotazione dei voli
  • Prova del valore contenuto all’interno del bagaglio smarrito (ricevute fiscali, fatture, scontrini, estratto conto bancario, ecc.)
  • Dichiarazione finale di smarrimento emessa dalla Compagnia Aerea

Non appena il dipartimento sinistri riceve queste informazioni sara in grado di procedere con la valutazione del sinistro. La documentazione richiesta potra essere inviata per email all’indirizzo ufficiosinistri@columbusassicurazioni.it

Quali sono i documenti da fornire all’assicurazione viaggio per ritardo bagaglio

Oltre al PIR e ai biglietti di andata e ritorno, in caso di ritardo bagaglio vanno presentati anche:

  • gli scontrini per le spese sostenute per l’acquisto di effetti personali di prima necessità
  • lettera ufficiale della compagnia che attesti data e ora della riconsegna del bagaglio

Bagaglio smarrito: alcune statistiche

Secondo l’Associazione delle compagnie aeree europee circa l’85% delle valigie dichiarate smarrite sono restituite ai loro proprietari entro 48 ore tramite corriere a carico della compagnia stessa. Un arco temporale cosi breve nella restituzione del bagaglio sta a testimoniare che le valigie sono state indirizzate verso una destinazione sbagliata piuttosto che essere smarrite.

Perché acquistare un’assicurazione viaggio per tutelare il proprio bagaglio?

Nell’articolo “5 motivi per fare un’assicurazione viaggio” spieghiamo che l’utilità di una polizza sta nell’assicurare contemporaneamente sia lo smarrimento, sia il danneggiamento, sia il ritardo del bagaglio. In genere una polizza che offra copertura per il bagaglio è combinata anche ad una polizza che offra copertura per spese mediche.

Clicca qui per maggiori informazioni sui prodotti Columbus Assicurazioni.


← Assicurazione sanitaria all'estero: cosa sapere

Terrorismo e polizza viaggio: 5 info utili →