di Maria Novella Vitucci , 15.06.2015

Paolo: "Tesoro, dove andiamo quest’anno in vacanza?"

Carla: "Beh in effetti io a Lisbona non ci sono mai stata.."

Inizia così la discussione sulla meta del prossimo viaggio tra gli immaginari protagonisti della nostra coppia, insieme da 5 anni, ma solo da 3 partono insieme in viaggio.

L’immaginario Marco invece è single e dopo aver appurato che tutti i suoi amici non possono prendere ferie, è costretto a girovagare per il mondo da solo. Che la partita Coppia (Paolo e Carla) vs. Single (Marco) abbia inizio e che vinca il migliore:

In aereo: Marco ha il posto 17 B, Paolo & Carla hanno il posto 17 A e 17 C. Paolo e Carla chiederanno a Marco la cortesia di cambiare posto per sedersi l’uno accanto all’altra. Non è stata persa occasione per ricordare a Marco che purtroppo è single. 1-0 per la Coppia.

In hotel: Marco ha prenotato una camera doppia uso singola pagando un supplemento del 25%. Paolo e Carla hanno prenotato una camera doppia senza pagare alcun supplemento. Anche in questo caso, Marco subisce una discriminazione per il solo fatto di essere single. 2-0, doppietta per la Coppia.

Al ristorante: Paolo ha prenotato il ristorante più chic per festeggiare il compleanno di Carla (d’altronde l’ha portata in vacanza proprio per celebrare questa occasione speciale). Siamo sicuri che Carla beneficerà del romanticismo e soprattutto del portafogli di Paolo. Il povero Marco dovrà appellarsi unicamente alle proprie tasche. Ancora un goal per la Coppia, 3-0.

In macchina: Paolo e Carla hanno deciso di fare il coast to coast. Paolo è alla guida e Carla decide di assumere il ruolo del navigatore e invita Paolo a rispettare il limite di velocità. Carla impone a Paolo di fermarsi per la sosta bagno ad una media di ogni 100 Km percorsi. La pazienza di Paolo ha un limite e si lascia andare a commenti non proprio carini sulla pignoleria di Carla. Marco è completamente da solo, libero di cantare a squarciagola e di fermarsi quando vuole. Questa volta Marco accorcia le distanze, 3-1.

Nel Club: Paolo e Carla si scambiano effusioni, ma c’è una bionda con un vestito rosso mozzafiato e Paolo non può fare a meno di notarla. Carla fiuta il pericolo e, colta dall’impeto, marca il territorio con un sonoro schiaffo pubblico a Paolo. Marco non ha alcun vincolo nel vendersi sul mercato femminile. Certo la probabilità di prendere un palo è alta quanto la probabilità di fare centro proprio con la bionda che Paolo aveva osservato con ammirazione. 3-2 per Marco.

90 minuti + recupero di 4’ (che è stato anche il tempo impiegato per scrivere questo articolo) sono terminati e Paolo e Carla hanno vinto. Ma attenzione è solo la partita di andata. Vuoi far vincere Marco alla partita di ritorno? Se sei un convinto sostenitore di Marco, commenta questo articolo sulla nostra pagina facebook Columbus Direct Italia.


← Come riconoscere gli italiani all'estero?

Cinque modi brillanti per attaccare bottone in aereo... →