di Giorgia Alto , 27.06.2022

Le spiagge dell’Albania, caratterizzate da morbida sabbia bianca e da paesaggi incontaminati, meritano di essere osservate più da vicino.

La zona di Saranda, che occupa la parte sud del paese, è una delle più interessanti da scoprire in estate.

Conosciuta per essere una località giovane e divertente, Saranda offre ai propri visitatori panorami unici e servizi di intrattenimento dedicati a tutta la famiglia.

I locali posizionati lungo la costa permettono di godere della bellezza del mare, segnato da caratteristiche sfumature d’azzurro. Tra le spiagge più belle di Saranda compaiono sicuramente la Spiaggia del Monastero e la Spiaggia degli Specchi, ma ci sono tantissime mete che vale la pena testare.

Leggi anche “Assicurazione viaggio per l’Albania”.

Come arrivare a Saranda

Saranda, la località del sud dell’Albania, è facilmente raggiungibile partendo dall’Italia.

Per arrivare conviene affidarsi al mezzo di trasporto più rapido e funzionale, la nave. Il porto si trova proprio nel centro della città, ed è collegato all’Italia tramite la linea diretta Brindisi-Saranda.

In alternativa, è possibile raggiungere Saranda anche in aereo. L’aeroporto più vicino si trova a Corfù, in prossimità del centro. Una volta atterrati a Corfù, sarà necessario percorrere un breve tratto in barca per poi arrivare al porto centrale di Saranda.

Cosa fare a Saranda

Nonostante Saranda venga riconosciuta per essere una località balneare particolarmente dinamica, la zona è anche ricca di storia e di cultura.

Riferimenti alla dominazione dei Greci e degli Arabi si incontrano lungo tutto il territorio, con luoghi d’interesse che meritano di essere visitati. Tra giornata rilassante in spiaggia e l’altra, vale la pena considerare una visita al bellissimo Castello di Lekuresit, o all’Antica Sinagoga.

Particolarmente suggestivo è invece il parco archeologico di Butrinto, che appartiene alla lista UNESCO come Patrimonio dell’Umanità. Uno spettacolare anfiteatro classico offre uno spiraglio sulla civiltà greca del passato, chiudendosi sulla vista del lago circostante.

Spiaggia del Monastero (Plazhi i Manastirit)

La Spiaggia del Monastero, una delle baie più conosciute di Saranda, è posizionata lungo il tatto che unisce Ksamil a Saranda.

La spiaggia è facilmente raggiungibile a piedi, attraverso un comodo sentiero circondato dalla vegetazione. Dotata di tutti i comfort e i principali servizi, la Spiaggia del Monastero è adatta ad ospitare famiglie e visitatori di ogni tipo.

Lungo la riva è possibile noleggiare tutto l’occorrente per gli sport acquatici, dalle moto d’acqua alle sedute di snorkeling.

I ciottoli bianchi della spiaggia si aprono su un mare cristallino, che ospita un fondale intriso di meraviglie.

Guardando dalla riva verso il largo, si vede il Monastero di San Giorgio a Deme, situato su una collina davanti alla spiaggia dove è stato costruito tra il 1400 e il 1500.

Spiaggia Centrale

La Spiaggia Centrale, come rivela il nome stesso, è una delle spiagge “Cittadine” di Saranda. Perfetta per chi sceglie di sostare nel centro, raggiungibile attraverso il lungomare e molto frequentata.

Le sue acque calme e limpide sono ideali per le famiglie e per i bambini. Allo stesso tempo, la spiaggia è dotata di tutti i tipi di servizi e di tutti gli strumenti utili agli amanti degli sport acquatici.

Data la presenza di venti favorevoli, la Spiaggia Centrale permette di prenotare sessioni di windsurf e canottaggio, a cui si aggiungono le suggestive immersioni e lo snorkeling.

Spiaggia degli Specchi (Plazhi i Pasqyrave)

La bellissima Spiaggia degli Specchi, situata lungo la costa meridionale dell’Albania, ospita un paesaggio selvaggio ed un mare cristallino.

Questa piccola baia è caratterizzata da un fondale roccioso e da una spiaggia di ghiaia bianca e luccicate. Ideale per gli amanti delle immersioni, la spiaggia si apre su un fondale dalla vivace fauna marina.

Il mezzo più veloce per raggiungerla è la barca, data la posizione “Nascosta” della spiaggia.

Una delle caratteristiche più interessanti della Spiaggia degli Specchi è la sua divisione in due parti: una zona completamente libera e selvaggia, ed una zona dedicata ai turisti dotata di tutti i comfort e i servizi necessari.

Pulëbardha Beach

La famosa Pulëbardha Beach, soprannominata dai turisti “Spiaggia dei Gabbiani”, è una delle più frequentate dell’Albania.

Per raggiungerla è necessario essere in possesso di un’automobile, che andrà poi lasciata al parcheggio. La discesa a Pulëbardha Beach è accompagnata da una scala particolarmente suggestiva, che si apre su un panorama unico: una baia di piccoli ciottoli bianchi circondata da acque turchesi.

La parte sinistra della spiaggia è quella meno frequentata, e la più adatta per chi cerca u posto tranquillo e rilassante.

Al contrario, la parte destra è gremita da turisti e diverse strutture, che assicurano tutti i servizi principali e buonissimi ristoranti dove testare la cucina locale.

Spiaggia di Lukova

La Spiaggia di Lukova, intima e poco frequentata, è la preferita dalle coppie e dai giovani. Secondo l’opinione dei residenti, da questo punto si gode di uno dei tramonti più belli dell’Albania, un panorama mozzafiato.

Il paesaggio selvaggio che circonda la spiaggia si fonde perfettamente con la ghiaia e con l’azzurro delle acque dello Ionio. Il fondale è così ricco di attrazioni da ospitare alcune delle sessioni di snorkeling preferite dai viaggiatori.

Nella baia di Lukova il mare è sempre calmo, protetto dalle rocce che occupano lo spazio circostante. Rispetto a molte altre spiagge di Saranda, questa piccola baia non è dotata di tutti i servizi e comfort, ma resta fedele al proprio aspetto naturale.

Heaven Beach

La Heaven Beach non poteva che essere una spiaggia paradisiaca, una piccola caletta a forma di mezzaluna situata a breve distanza dal centro di Saranda.

La spiaggia è dotata di ogni servizio immaginabile, ed è perfetta per chi vuole concedersi un pomeriggio all’insegna del relax e della tranquillità.

Sdraio e ombrelloni possono essere facilmente noleggiati, mentre un ristorante vicinissimo alla riva permette ai visitatori di assaggiare i piatti di pesce tra i più buoni dell’Albania.

Per raggiungere la spiaggia di Heaven Beach sarà necessario percorrere un sentiero immerso nella vegetazione, attraversabile sia a piedi che in auto.

Il piccolo sforzo del percorso - lungo un paio di chilometri - vale sicuramente lo spettacolo del paesaggio che si presenta difronte agli occhi dei viaggiatori, una delle spiagge più belle di Saranda.

La spiaggia di Santa Quaranta

La Spiaggia di Santa Quaranta è gestita dall’omonimo resort di lusso, situato a poca distanza dal centro di Saranda.

Caratterizzata dall’acqua cristallina e da morbida sabbia bianca, la spiaggia è conosciuta per essere ricca di comfort e servizi. Viene considerata come una delle spiagge meglio attrezzate da Saranda, un luogo in cui è impossibile non rilassarsi.

La baia è divisa in due zone, un’area centrale dove poter affittare lettini e ombrelloni, e un’area vip vicina al bar della spiaggia.

Durante il periodo estivo, il resort di Santa Quaranta organizza divertenti eventi, perfetti per il pubblico giovane e per chi vuole provare qualcosa di nuovo.

La spiaggia Pema e Thate (L’albero secco)

La spiaggia di Pema e Thate, situata a breve distanza dal villaggio di Ksamil, rientra tra le preferite dei turisti.

Il suo nome significa “Albero secco”, ed è legato ad una vecchia storia. In passato, infatti, c’era un vecchio albero nell’acqua vicino alla spiaggia che accoglieva i viaggiatori.

Dotata di tutti i comfort e di una morbida sabbia dorata, è la località perfetta per ospitare famiglie e gruppi di turisti. Il litorale è punteggiato di stabilimenti balneari, dove è possibile prenotare interessanti sessioni di snorkeling e sport acquatici.

L’intrattenimento è la chiave del successo di questa incredibile spiaggia, circondata da un panorama naturale e suggestivo.

Le Spiagge di Ksamil

Lungo la costa Ionica dell’Albania, a breve distanza da Saranda, si incontra l’antico villaggio di Ksmail. Un tempo appartenente ad un gruppo di pescatori, il villaggio è riuscito a trasformarsi in un’attrazione turistica più che interessante.

Il mare di Ksmail è azzurro e cristallino, le spiagge segnate dalla presenza di ciottoli bianchi e piccoli tratti di sabbia. Il suo fascino naturale è stato in grado di catturare l’attenzione di tantissimi viaggiatori, che hanno scelto di esplorare la riva del villaggio e le sue caratteristiche baie.

Tra le spiagge più frequentate compare sicuramente la bellissima Bora Bora Beach. Il nome prende ispirazione dal suo paesaggio caraibico, con la sabbia bianca finissima che si apre sul mare turchese.

A breve distanza si incontra anche la seconda spiaggia più bella di Ksmail: Tre Ishuit Beach. Circondata dalla vegetazione e protetta dal vento, questa piccola baia è perfetta per le immersioni e per le sessioni di snorkeling.

Le spiagge di Ksmail non sono dotate di grandi servizi o ristoranti, ma lasciano spazio alla bellezza naturale del paesaggio. Chi preferisce le comodità delle spiagge attrezzate, può invece scegliere di raggiungere la vicina spiaggia di Pema e Thate.

Tags

Albania


← White Mountains, New Hampshire: la guida di viaggio

Le isole greche più belle →