di Maria Novella Vitucci , 26.05.2015

Dalla Londra anticonformista alla romantica Parigi, ecco i luoghi dove hanno vissuto alcuni “viaggiatori illustri” italiani:


Nel pittoresco quartiere di Soho a Londra, il numero 34 di Goodge Street, accolse Giuseppe Mazzini ai primi tempi del suo rifugio inglese. Venne il tempo poi di 5 Hatton Garden, 106 Farringdon Road fino a 10 Laystall Street: tutte strade nel quartiere di Clerkenwell al cui interno si sviluppò Little Italy per via dell’alta concentrazione di italiani.
Per chi va a Londra per la prima volta, vale la pena visitare questa area delimitata da Clerkenwell Road e da Farringdon road nel cuore della città e al confine con Holborn, City of London, St. Pancras e Camden.


Andando più a ovest di Londra, nel quartiere di Kensington, al numero 19 di Edwardes Square, una targa commemorativa con sfondo blu ci ricorda che Ugo Foscolo visse proprio in quella piazza per un anno dal 1817 al 1818. La residenziale Chiswick, sempre nell’ovest di Londra, rappresentò invece la tappa finale del viaggio di Foscolo: il cimitero della chiesa di St. Nicholas ospita infatti la sua tomba.


Il quartiere latino di Parigi, tra il V ed il VI arrondissement, accolse invece Francesco Petrarca e molto tempo dopo la capitale francese diede il benvenuto nel 1762 anche a Carlo Goldoni.


Per chi voglia rimanere in terra francese, è sempre possibile seguire le tracce di Leonardo da Vinci. Basta infatti spostarsi di circa 230 km dal centro di Parigi e arrivare nella verde Amboise dove Leonardo trascorse gli ultimi anni della sua vita dal 1516 al 1519 presso l’incantevole Château du Clos Lucé e durante il regno di Francesco I.


E tu hai mai pensato di ripercorrere questi luoghi ediventare il protagonista del tuo viaggio?

Immagine da https://www.flickr.com/photos/31363949@N02/


← Cinque modi brillanti per attaccare bottone in aereo...

La fotografia di viaggio: l'ultimo trend degli italiani →