di Giorgia Alto , 14.06.2019

La Festa del doppio sette, o Festa Qixi, è una ricorrenza pressoché sconosciuta alla cultura occidentale ma è molto sentita in Cina. Si tratta infatti versione cinese della festa degli innamorati, ripresa anche dalla tradizione giapponese.

Pur avendo degli elementi in comune con il nostro San Valentino, le sue origini sono molto diverse, affondano infatti nelle antiche leggende cinesi.

Al di là della leggenda, durante la “Festa del doppio sette” si celebra l’amore, soprattutto tra chi è fidanzato da poco o tra i novelli sposi.

Se siete curiosi di conoscere l’origine di questa tradizione, continuate a leggere il nostro articolo.

Leggi anche “Dove andare a San Valentino: le città più romantiche in assoluto

Quando si festeggia


La Festa del doppio sette si celebra nel mese di agosto, ma il giorno varia di anno in anno, perché legato al ciclo lunare. La festa infatti cade il 7° giorno del 7° mese secondo il calendario lunare: da qui il nome “Festa del doppio 7”.

Di seguito le date in cui verrà celebrata la festa degli innamorati in Cina dal 2019 i poi.

  • nel 2019 il 7 agosto
  • nel 2020 il 25 agosto
  • nel 2021 il 14 agosto
  • nel 2022 il 4 agosto

La leggenda


La leggenda da cui trae origine la festa degli innamorati non è una storia felice, tutt’altro.

Racconta infatti le vicende un giovane pastore di nome Niu Lang, un povero orfano, che si innamora della settimana figlia dell’Imperatore del Cielo, Zhi Nu.

L’amore tra la Dea e il mortale sboccia subito, i due si sposano e iniziano a vivere una vita umile tra i mortali: lui continua a fare il pastore, lei la tessitrice.

Come però vi ho anticipato, la storia non finisce con “E vissero felici e contenti”, questo a causa della madre di lei che non poteva sopportare un matrimonio con un mortale.

Una volta scoperta, Zhi Nu viene richiamata in cielo dalla madre ma ciò non scoraggia Niu Lang, che la segue fino in cielo, dove però viene bloccato dalla potente Regina Madre.

Il dolore fu tale per i due innamorati che la loro disperazione commosse, per così dire, la madre di lei. Alla fine, venne concesso ai due giovani la possibilità di incontrarsi una sola notte l’anno, ovvero la settima notte del settimo mese dell’anno.

L’origine della Via Lattea


La leggenda di Niu Lang e Zhi Nu è legata anche alla creazione della Via Lattea. Quando la Regina Madre impedì al giovane di raggiungere l’amata in cielo, si narra che usò un suo semplice fermaglio, dal quale però venne creato uno sciame di stelle, ovvero la Via Lattea.

Anche Niu Lang e Zhi Nu divennero dei corpi celesti, ancora oggi infatti vengono rappresentati dalle stelle Altair e Vega.

Le usanze legate alle antiche tradizioni


Le antiche usanze legate alla Festa Qixi possono variare di regione in regione, essendo la Cina un paese molto grande. In generale, la festa è rivolta soprattutto ai giovani e alle coppie che si sono formate da poco.

Le ragazze, in campagna avviene ancora oggi, si vestono in abiti tradizionali e passano la serata a tessere. I ragazzi invece portano doni come fiori, dolci o altre pietanze.

Come trascorrere la Festa Qixi, oggi


Oggi le tradizioni legate alla festa degli innamorati cinese è sicuramente sono molto simili a quelle previste per San Valentino. Ad ogni modo, gli innamorati non disdegna affatto questa ricorrenza, che trascorrono in genere cenando in un bel ristorante, partendo per un piccolo viaggio, regalandosi cioccolatini o piccoli presenti.

Uno dei modi più romantici di trascorrere la serata è sicuramente osservando in cielo le stelle di Vega e Altair, anche se in città è molto difficile.

Un fenomeno curioso che avviene durante la Festa del doppio 7 consiste nei matrimoni di gruppo. Questo giorno, infatti, è così preso d’assalto da chi si vuole sposare

Leggi anche “15 giorni in Cina: ecco un itinerario consigliato”.

Tanabata


Come abbiamo anticipato all’inizio dell’articolo, la Festa Qixi prevede anche una versione Giapponese: Tanabata. In questa versione gli innamorati si chiamano Hikoboshi e Orihime, rappresentano anche loro le stelle Altair e Vega, e anche loro sono stati separati dalla Via Lattea.

Assicurazione viaggio e sanitaria per la Cina

Se scegliete di andare a visitare un paese distante come la Cina, stipulare un'assicurazione viaggio prima della partenza è di certo una scelta molto intelligente da fare. Escludendo l'aumento dei problemi più comuni, come il rischio della perdita della valigia avendo quasi sempre uno scalo o più da fare, la vera difficoltà potrebbe risiedere in caso di assistenza medica. Partendo dal fatto che in questo paese non è gratuita, potrebbe inoltre rivelarsi difficile comunicare l'ipotetico malessere per via della lingua!

L'assicurazione sanitaria per la Cina di Columbus, fra molte cose, offre spese mediche illimitate e un interprete telefonico pronto ad aiutarti per qualunque emergenza. Quindi, perchè rischiare?

Tags

Cina


← Cosa vedere nel Grand Canyon: percorsi e punti d’osservazione

3 Settembre, Viterbo, c’è la festa per la macchina di Santa Rosa →