di Alberto Cisotto , 24.07.2019

Finalmente le ferie di agosto sono arrivate, tutto è pronto per la vostra vacanza, i biglietti, le prenotazioni, il programma giornaliero, ma avete pensato anche alla vostra sicurezza?

Anche se parlare di rischi e pericoli, proprio prima di partire per il ferragosto, è sicuramente qualcosa che farebbe accantonare la pelle a chiunque, è anche vero che “La sicurezza viene prima di tutto”.

Ogni destinazione nasconde dei rischi, alcuni tipici della località, altri sicuramente molto più comuni. Per aiutarvi a conoscere meglio i vari pericoli, abbiamo realizzato una pratica guida, suddivisa in 3 aree geografiche, dove riportiamo i rischi più comuni che accompagnano inevitabilmente un viaggio ad agosto.

Leggi anche “I 9 rischi che si possono correre in vacanza”.

Europa

Cancellazione del volo: si tratta di un rischio che accompagna i turisti italiani tutto l’anno, ma ad agosto, con il boom delle prenotazioni e del traffico aereo, aumentano le probabilità di subire questo noioso contrattempo.
Proprio negli ultimi anni, abbiamo assistito più di una volta ritardi dei voli causati da imprevisti avvenuti proprio durante l’alta stagione.

Furto o smarrimento bagagli: non è assolutamente raro che negli aeroporti europei, anche nei più grandi, vada smarrito qualche bagaglio o si verifichi qualche furto. Per questo si consiglia sempre di portare gli effetti personali più importanti sempre con sè.

Incidenti in acqua: ad agosto, si sa, il mare è quasi irrinunciabile per chiunque, per questo i rischi di avere un incidente in acqua è sempre molto alto. Quindi ricordatevi sempre di seguire le indicazioni dei bagnini ed evitate comportamenti pericolosi.

America


Le spese mediche: in America il sistema sanitario non è come il nostro, per questo uno dei rischi maggiori è quello di dover sostenere notevoli spese a causa di un infortunio, soprattutto se si viene ricoverati in un ospedale.

Dover acquistare farmaci che richiedono una prescrizione: in America i farmaci che non necessitano di una ricetta hanno dei prezzi in linea con l’Italia, ma così non è per gli altri. I farmaci che richiedono una prescrizione medica, infatti, possono avere dei prezzi molto alti, inoltre dovete tener presente che se un farmaco in Italia non necessita di una ricetta per essere acquistato, non è detto che sia lo stesso in America. Dover acquistare un farmaco che richiede una prescrizione, è uno dei rischi più comuni quando si viaggia negli Stati Uniti.

Perdersi in un “Quartiere malfamato”: in generale, la maggior parte delle città americane sono considerate “Sicure” ma, soprattutto nelle più grandi, come New York o Los Angeles, basta sbagliare fermata di metro per trovarsi in un quartiere malfamato. Ricordate inoltre che in America è molto più semplice acquistare un’arma da fuoco rispetto all’Italia.

Resto del mondo

Febbre Dengue: si tratta di una malattia infettiva trasmessa dalla zanzara Aedes, presenti soprattutto nelle zone tropicali, come per esempio il Centro-America, l’Indonesia, parte dell’africa e parte dell’Australia. Il virus è abbastanza potente da rovinarvi la vacanza, ma solo in pochi casi può causare la morte.

Morsi di animali: ricevere il morso da parte di un animale è un problema che riguarda soprattutto i paesi esotici, come l’India, la Thailandia o l’Australia. Qui gli animali selvaggi come le scimmie, girano liberi e non è raro subire un morso.

Disturbi intestinali: purtroppo, soprattutto nei paesi esotici, il rischio di mangiare cibo contaminato è molto alto. Fate sempre attenzione a quello che mangiate, soprattutto per strada, e valutate di acquistare anche cibo venduto in confezioni ermetiche.

Criminalità: la criminalità è presente ovunque, in alcune località però è un problema molto più grave, tanto da essere segnalato anche sul sito della Farnesina “Viaggiare Sicuri”.


← Mete estive in Europa per giovani: le destinazioni top

Dove si trova la Thailandia? | Guida di Viaggio →