di Valentina Salis , 28.07.2017

L’Indonesia conta più di 17.000 isole e trovare le più belle è tanto difficile quanto trovarne di brutte. Qui la natura è stupenda, ma non mancano certo i resort e i luoghi dove fare immersione. Se volete andare in vacanza su una isola indonesiana dovete per prima cosa capire cosa state cercando. Volete strutture di lusso? Cercate beach party alla moda? Oppure volete fare immersioni o prendere il sole tutto il giorno?

Le isole indonesiane sono tante ed in grado di accontentare i gusti di tutti i turisti, e in questa guida vi presenteremo alcune tra le più belle.

Isole Gili

Le isole Gili sono un piccolo arcipelago composto da 3 isole, Gili Air, Gili Trawangan e Gili Meno, poco distante da Lombok. Un tempo erano considerate una meta low cost dove trascorrere una vacanza “all’avventura”, ma oggi sono molto più attrezzate anche se l’ambiente è stato comunque preservato. Su queste isole infatti non è permesso utilizzare auto o moto, si viaggia prevalentemente a piedi e la parola d’ordine è relax. Le isole Gili sono la scelta ottimale per chi è alla ricerca di un paradiso tropicale, ma non ama l’atmosfera sicuramente più “caotica” e turistica che si respira a Bali. Gili Trawangan è l’isola più grande e con più servizi, Gili Air è la più selvaggia, mentre Gili Meno è preferita per i viaggi di nozze o per una “fuga romantica”.

Isole Gili-Indonesia

Bali

Bali è una delle isole più popolari dell’Indonesia, in grado di accogliere ogni anno milioni di turisti ed è considerata tra le più belle isole del mondo, perché Bali praticamente ha tutto ed è in grado di accontentare tutti.

Bali attira giovani hippy alla ricerca di se stessi, ma anche uomini d’affari e VIP che vogliono trascorrere una vacanza tra lusso ed agio. Qui troverete negozi, boutique, locali alla moda, ma sarete sempre circondati da una natura incontaminata. Potrete anche dedicarvi allo yoga e alla meditazione, ma potrete anche provare i massaggi per cui l’isola è tanto famosa, prendere il sole in una delle tante spiagge meravigliose, o partecipare ad un beach party alla moda.

Tra le località più famose non possiamo non citare Seminyak, Kuta, Jimbaran Bay e Ubud, mentre tra le spiagge più belle e famose vi segnaliamo Bingin, Balangan, Dreamland e Pandawa.

Se siete alla ricerca delle spiagge dell’Indonesia che offrono un fascino particolare, vi consigliamo di leggere anche la nostra guida di viaggio “Le 5 più belle spiagge dell'Indonesia”.

Bali-Indonesia-isole-piu-belle

Lombok

Lombok è un’isola meno famosa di Bali, meno frequentata, ma sicuramente altrettanto bella. Qui troverete sicuramente meno movida, ma non mancano le bellezze naturali, come le spiagge bianche, il mare cristallino e anche il secondo vulcano più grande dell’Indonesia, il Gunung Rinjani. Lombok è una meta per chi si vuole rilassare, ma è molto apprezzata anche dai surfisti, dagli amanti delle immersioni, e da chi ha voglia di partecipare a qualche interessante escursione in un ambiente naturale incontaminato.
Una volta arrivati a Lombok godetevi l’atmosfera, ma conservate almeno un paio di giorni per fare un salto sulle Isole Gili, non ve ne pentirete!

Gunung Rinjani-Lombok-Indonesia

Flores

Flores è un’isola dell’Indonesia che fa parte delle “Piccole Isole della Sonda”, situata ad est di Komodo e con una superficie di 14.300 chilometri quadrati. Già dal nome “Fiori”, si capisce quanto può essere bella quest’isola, dove oltre alle tipiche spiagge indonesiane, offre montagne, laghi, cascate e foreste. Le spiagge bianche e il mare trasparente la rendono un luogo perfetto per nuotare e prendere il sole, ma grazie alle sue meraviglie naturali, su quest’isola non mancano certo le escursioni. Grazie alle sue dimensioni, l’isola ospita più di un milione di abitanti, non mancano le strutture turistiche, e grazie alla sua vicinanza con Komodo, è da qui che partono molte dei viaggi per l’isola.

Komodo

L’Isola di Komodo è famosa in tutto il mondo grazie all’omonimo “Drago” (la lucertola più grande del mondo) grazie al quale è stata dichiarata patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Il viaggio all’isola di Komodo è una di quelle esperienze da compiere almeno una volta della vita. Qui oltre a vedere il celebre drago, potrete ammirare specie animali e marine incredibili, convivere in un ambiente naturale unico al mondo. Potrete vedere delfini, balene, squali, crostacei, oltre 200 specie di coralli, tartarughe marine, oltre 70 specie di spugne, ma anche cavalli selvaggi, cervi di Timor, bufali, pipistrelli e molti altri animali. Ovviamente visitare quest’isola può essere pericoloso, pertanto dovete affidarvi a tour operator esperti, evitando assolutamente di avventurarvi da soli. Se però incontrare animali selvaggi vi interessa poco, non perdete l’occasione di visitare la mitica “Pink Beach”, la spiaggia rosa dell’Indonesia, famosa in tutto il mondo.

Derawan Islands

Le isole Derawan sono una meta che negli ultimi anni sta diventando sempre più popolare. Qui potrete trovare una natura incredibile, ideale per prendere il sole, nuotare, fare immersioni e scattare foto memorabili. Non mancano gli alloggi ma queste isole sono consigliate solo a chi cerca una vacanza lontana da tutto e da tutti, dove pensare solo al relax.

Wakatobi

Le isole di Wakatobi, un piccolo arcipelago indonesiano nella provincia del Tenggara, sono famose tra i turisti sopratutto per i fondali. Qui hotel e strutture turistiche offrono servizi proprio per gli amanti delle immersioni, che scelgono questa destinazione, oltre per le doti naturali, soprattutto perché è molto meno affollata rispetto ad altre isole.

Assicurazione viaggio Indonesia

Abbiamo ripetutamente insistito sull’importanza di viaggiare protetti grazie ad un’assicurazione viaggio che possa garantire una serie di servizi, specie quando si va in vacanza all’estero e in un Paese del Sud Est asiatico come l’Indonesia che al momento, per quel che riguarda le strutture sanitarie, non ha ancora raggiunto gli standard occidentali.
Informazioni utili sul perché stipulare una polizza viaggio sono reperibili nel nostro articolo “5 motivi per cui conviene fare un’assicurazione viaggio”.


← Hell's Kitchen: cosa sapere sul quartiere di Daredevil

Vacanze low cost: il segreto per risparmiare...sempre! →