I vantaggi della copertura annullamento

Nessuno vorrebbe mai richiedere l’annullamento di un viaggio programmato da tempo e rinunciare alle tanto meritate vacanze. Purtroppo, alle volte, eventi imprevedibili si mettono tra noi e i nostri programmi. Abbiamo pianificato tutto, ogni dettaglio, e acquistato biglietti e notti in albergo, ma scopriamo che uno dei bambini ha la varicella. Oppure a pochi giorni dalla partenza l’amico che avrebbe dovuto ospitarci si infortuna e dobbiamo procedere all’annullamento del viaggio. La vacanza è sfumata, ma lo sono anche i soldi dei biglietti o le notti in albergo già pagate?

Cosa fare per coprirti dall’annullamento del viaggio?

Acquistando la polizza Assistenza, Bagaglio e Cancellazione oppure una polizza Annuale multiviaggio, Columbus Assicurazioni ti offre una copertura per cancellazione del viaggio con massimale fino a 2000 euro per persona assicurata (meno una franchigia di 75 euro per persona, se non viene scelta l’opzione “Zero Franchigia”). La garanzia rimborsa le spese di viaggio (ad esempio i biglietti aerei), le spese di alloggio e le escursioni prepagate.

In quali casi siamo coperti per annullamento?

La polizza copre diversi eventi che possono causare l’annullamento del viaggio. Vediamone alcuni:

  • Il decesso, la malattia o l’infortunio dell’assicurato o di altre persone da cui il tuo viaggio può dipendere (ad esempio un compagno di viaggio o un genitore);
  • Improvvise complicazioni della gravidanza;
  • Se vieni convocato come giurato o testimone;
  • Se decidi di partire con la tua auto e questa ha un’incidente entro 7 giorni dalla partenza e non può essere utilizzata;
  • La convocazione d’emergenza se lavori nei Vigili del fuoco, nelle Forze Armate, in Polizia o in servizi infermieristici o di autoambulanza.

Come chiedere il rimborso?

Non appena scopri di non potere più partire, comunica a chi ti ha fornito i servizi (la compagnia aerea o l’albergatore, ad esempio) di dovere rinunciare al viaggio e chiedi di cancellare la prenotazione e inviarti una conferma scritta. Dovrai poi aprire il sinistro entro la data di partenza. E se non hai ancora tutti i documenti, ad esempio attendi ancora un certificato medico o la conferma di cancellazione del tour operator? Non preoccuparti, potrai inviarli successivamente all’Ufficio Sinistri, non appena ne sarai in possesso.
Ricorda che il sinistro può essere aperto a qualsiasi ora e direttamente sul sito del nostro Ufficio Sinistri www.sinistriviaggi.it. Dovrai solo registrarti e spiegare i motivi per l’apertura del sinistro. Se sarai già in possesso della documentazione necessaria a sostenere la tua richiesta, allora potrai caricarla subito. Diversamente, come anticipato più su, potrai caricare sul sito i documenti in un secondo momento.

E se invece dovessi interrompere il viaggio?

Sfortunatamente può accadere. Il viaggio è iniziato in totale tranquillità, ci si sta godendo la vacanza, ma un imprevisto, magari in Italia (come un genitore che si infortuna), ci costringe a rinunciare al resto del viaggio e a rientrare il prima possibile in patria. La copertura per cancellazione copre anche l’interruzione del viaggio con caratteristiche simili all’annullamento prima della partenza.
Cosa fare in caso di interruzione del viaggio?

In questo caso bisogna prima chiamare la nostra Centrale Operativa per le emergenze, attiva 24 ore su 24, in quanto dovrà autorizzare il rientro in Italia. Inoltre, dove possibile, la Centrale può anche aiutare nel reperimento di un nuovo biglietto. Rientrati in Italia bisognerà poi procedere anche in questo caso tramite l’Ufficio Sinistri per richiedere gli eventuali rimborsi.

Cosa mi viene rimborsato?

In caso di interruzione del viaggio il massimale rimborsabile è, come per l’annullamento, fino a 2000 euro per persona assicurata (meno una franchigia di 75 euro per persona, se non viene scelta l’opzione “Zero Franchigia”). L’assicurazione Columbus rimborsa il nuovo biglietto di ritorno e le spese sostenute di cui non si potrà usufruire. Ma cosa intendiamo per “spese sostenute”? Ad esempio, prima della partenza hai pagato 10 notti in albergo, oppure prima della partenza hai accettato tramite un contratto di pagare all’arrivo tutte le 10 notti, ma sei costretto a rientrare dopo 5 giorni e l’albergo non ti rimborsa le notti che andranno perse. In questo caso, Columbus può rimborsarti i pernottamenti persi.

Se il tuo viaggio inizierà tra diversi mesi o anche semplicemente se vuoi essere sicuro fino all’ultimo minuto in caso di annullamento o interruzione del viaggio, allora ricorda di acquistare una polizza che ti copra in questi casi. Ricorda di verificare che le condizioni contrattuali rispondano alle tue esigenze e che Columbus ti permette di acquistare una polizza anche se il viaggio è già stato acquistato da tempo.